Visualizzazioni totali

LA MUSICA POP

RICCARDO BERTONCELLI - LA MUSICA POP
Istruzioni per l'uso e guida ai suoi segreti
(Arcana Editrice - Situazioni 34 - Novembre 1978 - 160pp.)


















La Musica Pop, uno dei più bei libri di Riccardo Bertoncelli, è una raccolta di brevi saggi e racconti, un repertorio di provocazioni, falsi, scavi archeologici e ritratti impertinenti, ben lontani dalla condiscendenza che di solito i giornalisti rock (o "pop", come si diceva allora) riservavano ai "mostri sacri". Protagonisti principali: un'intervista "impossibile" a Dylan, la riunione dei Beatles, la recensione di un falso LP di Crosby Stills Nash & Young che causò scompiglio tra gli addetti ai lavori, Zappa, Pink Floyd, Eno, i primi anni degli Who e alcuni nomi per "iniziati"; tra questi, John Fahey e Penguin Café Orchestra, allora pressochè sconosciuti nel nostro paese.

Sommario:
Ritratti di potenti: (da Gong 1976-1977, tranne "Ultimi giorni di Liverpool")
Ultimi giorni di Liverpool
Rolling Stones: Le diable, probablement
Jimi Hendrix: Il fallo suonante
Crosby Stills Nash and Young: Quattro pezzi facili
Il paese di cuccagna:
Per un'araldica del pop: gli "alberi" di Pete Frame
Una discografia puntigliosa: i primi Who
Jim Morrison: Omaggio al Re Lucertola (da Gong 1976, riveduto)
Fugs diecianni dopo: Arte degli avanzi
Frank Zappa: Vizi privati, pubbliche virtù (da Gong 1976, riveduto)
Brian Eno e la strategia obliqua: Art Décu / tecnica dell'indifferenza
Tossicologia delle spezie da cucina:
L'erba Floyd
Wish You Were Here
Tre variazioni sul punk:
Jimmy Carter Rock and Roll
Riccardo Inferno e la sua banda di drughi
Garages e cantine americane nella seconda metà degli anni '60
Quaderni di illusionismo:
Un album di Crosby Stills Nash & Young: California Poker (Gong Nov. 1975)
Un'intervista impossibile: Bob Dylan al manicomio criminale di Huntsville, TX
Una recensione improbabile: I Beatles a Helgoland
Due ex-voto:
Note su John Faye: L'insidiosa modestia della corazza
Corto maltese & His Penguin Café

Con immagini in b/n.
Copertina Studio Lapis, Milano. 

Formato 20x14 cm.

Lampi di Stampa ha pubblicato una nuova edizione 2005 con aggiunte.

IL CINEMA DI ANDY WARHOL

ADRIANO APRA' & ENZO UNGARI - IL CINEMA DI ANDY WARHOL
(Arcana Editrice - nuova edizione Settembre 1978 - 128pp.)


















Il Cinema di Andy Warhol, una delle primissime pubblicazioni di Arcana Editrice (1971), è un dettagliatissimo catalogo dell'opera filmica dell'artista americano.
Questa edizione del 1978, con testi aggiuntivi, è aggiornata nelle note e presenta i film realizzati dopo il 1971.

Sommario:
Introduzione al metodo A.W.
Intervista (a cura di Gratchen Berg)
Filmografia
Pianeta Warhol
La fine di un altro mondo (Stephen Koch da Stargazer, 1973)
C'era una volta Warhol
Bibliografia

Traduzioni di Adriano Aprà, Alberto Della Chiostra, Enzo Ungari.
Grafica: Giuliano Vittori.
Copertina: Studio Lapis, Milano.

Foto in b/n.
Formato 21,5x21,5 cm.

DISERTATE!

ANNIE LeBRUN - DISERTATE! (Il femminismo è morto)
(Arcana Editrice - Situazioni 31 - Settembre 1978 - 144pp.)


















"Questo libro è un appello alla disezione!".
Annie LeBrun lo ha scritto nella convinzione che le donne, anzichè sottomettersi ad un nuovo potere femminista, debbano liberarsi da tutti i ruoli codificati e le ideologie (femminismo compreso).
"Credo comunque che l'attuale discorso femminista non faccia che ritardare il momento in cui le donne si libereranno...". 

Una versione pirata - pubblicata da Edizioni del Sole Nero - precedette di poco questa edizione Arcana.

Sommario:
Introduzione
Le idee e le rughe
Gynocratia song
Zdanov cambia sesso
Dalla donna senza testa alla donna senza gambe

Titolo originale: Lachez tout (1977).
Traduzione: Claudia Brighetti.
Copertina: Studio Lapis, Milano.

Formato 20x14 cm.

SERGIO GULMINI























Pagina tratta dal settimanale "Il Borghese" (numero sconosciuto).
Testo della didascalia: Le piaghe d'Italia - Drogati "in viaggio"
(Nella fotografia Matteo Redine e Sergio Gulmini arrestati di recente a Roma insieme ad altri "giovani bene", tutti di sinistra, in una "fumeria").

Sergio Gulmini (a.k.a. Shiva Shivamini) fu animatore di Fuoco!, rivista underground di Casale Monferrato nata nei primi anni '70, che continuò ad uscire - con periodicità irregolare - negli anni '80, in un contesto culturale-politico-sociale assai mutato. E' morto suicida alcuni anni fa.

DYLAN S.p.A.

DYLAN S.p.A.
(Bertani Editore Verona - Stampa Alternativa - Giugno 1978 - 48pp.)


















Libretto pubblicato in coedizione Bertani e Stampa Alternativa, Dylan S.p.A. fa a pezzi il mito Bob Dylan sulle orme del dylanologo Alan Weberman; Dylan è descritto come un furbo uomo d'affari, un traditore della sinistra e un pessimo poeta. Con l'aiuto di numerosi brani dalla stampa musicale degli anni precedenti ("Ciao 2001" e altri), il libro ricostruisce la figura di Robert Zimmermann al di là delle immagini dorate dello showbiz.
La parte più interessante è forse quella dedicata alle registrazioni, edite e soprattutto inedite, con informazioni preziose all'epoca, quando non si avevano a portata di mano le sterminate discografie disponibili oggi in rete.
Il brano "Hello Mr. Tamburine" di Fernanda Pivano, da "Ubu", era già apparso nel volume Beat Hippie Yippie (Arcana, 1972).

Sommario:
Premessa (Collettivo Musica StampAlternativa) 
Dylan SpA
Dalla rabbia giovanile alla musica per la musica
Mr. Dylan trafficante discografico
Operazione Bangla Desh (Ciao 2001 n. 36, 8.9.71 e n. 31, 6.8.72)
Mr. Dylan ci riprova... (Ciao 2001 n. 27, 7.7.74)
Ultimi affari del musicante d'oro
Dylan cinematografaro... (da Ciao 2001 n. 28, 18.7.76 e Rolling Stone)
...e poetastro
Giro europeo 1978
Stralci inediti d'incontri d'epoca e non
Hello, Mr. Tamburine (Fernanda Pivano, Ubu n. 5-6, Aprile-Maggio 1971)
Sarebbe così bello cominciare i giorni con poesia (Ciao Amici n. 33, 21.9.66)
La nuova donna non è nulla senza un uomo (Playboy america, Marzo 1978)
Testi
Discografia (ufficiali/bootleg/contributi) (brani da Ciao 2001 - Luglio 1970)
Bibliografia (con brano da Freak, n. 8, Ottobre 1972)

La parte redazionale di Dylan SpA è stata curata da Giancarlo, Ben e Giacomo. Claudio ha curato la composizione, Mario l'impaginazione. Daniele ha realizzato la copertina. Tonino (detto anche Tony) ha curato la stampa.
Dylan SpA è stampato in proprio (giugno 1978) da Stampa Alternativa Editrice ed è supplemento a Stampa Alternativa-Agenzia di stampa quindicinale, registrata presso il Tribunale di Roma col numero 14.276 (direttore responsabile: Marcello Baraghini).

Formato 23x15,5 cm.

P & S

FABIO DE POLI - P & S (Pinelli e Salsedo)
(Tèchne - Quaderno n. 17 - Marzo 1971 - 16pp.)


















Andrea Salsedo e Giuseppe Pinelli: entrambi anarchici, entrambi morti precipitando dalla finestra del commissariato nel corso di un interrogatorio (Salsedo nel 1920, Pinelli nel '69). Questo breve libro d'arte rende visibile, con la forza di un essenziale bianco e nero, il volo fatale. Il rosso tipografico è il sangue, l'unica macchia di colore.

Stampato per conto della rivista Tèchne 
(Suppl. al fasc. 9-10 del 10 Marzo 1971) diretta da Eugernio Miccini
autorizzazione del tribunale di Firenze n. 2040 del Dicembre 1969.

Formato 17x16 cm.

Copia dall'archivio di Eugenio Miccini.

1969-1972 DALLA STRAGE ALLE ELEZIONI

1969-1972 DALLA STRAGE ALLE ELEZIONI
Idea e progetto di Syra Rocchi e Mario Magroni
(Sapere Edizioni - Fotostoria A. I, n. 1 - Marzo 1972 - 96pp.)


















Dossier fotografico sulla strategia della tensione, dalla strage di Piazza Fontana del Dicembre '69 al processo all'anarchico Pietro Valpreda iniziato a Febbraio del 1972. Questa documentatissima pubblicazione uscì immediatamente dopo la tragica morte di Giangiacomo Feltrinelli. 

Collaborarono al dossier, a vario titolo: Centro di Controinformazione Romano, Licia Pinelli, le redazioni di Lotta Continua, Potere Operaio e A, Adriano e Damiano Zecca, Rino Del Prete, Francesco Radino.

Formato 28,5x21 cm.

CONTRO IL SERVIZIO MILITARE

Stampa Alternativa - CONTRO IL SERVIZIO MILITARE
a cura di Mario Pizzola e Roberto Cicciomessere della L.O.C.
(Savelli - Controcultura 2 - 1974 - 96pp.)


















Nel 1974 Stampa Alternativa pubblica Contro il Servizio Militare; ai giovani, costretti ad affrontare l'allora ineludibile anno di leva, questo manuale forniva gli strumenti per usare il regolamento militare ai fini di combattere il "mostro militare".

"La conoscenza del testo del regolamento si rivela perciò indispensabile per sapere ciò che esso permette, entro quali limiti ci si può muovere in caserma e a quali rischi si va incontro se si vuole continuare a far funzionare il proprio cervello".

Sommario:
- Presentazione
- 1. Davanti al mostro militare
- A. La visita di leva e la riforma
- B. In caserma
- C. Il regolamento militare
- D. I reati di assenza alle armi
- 2. Il servizio civile alternativo al servizio militare
- A. Vademecum dell'obiettore di coscienza
- B. Il servizio civile nei paesi del terzo mondo
- Il Collettivo di informazione e difesa contro la giustizia militare
- Bibliografia

Copertina: Fata Morgana

Supplemento a Stampa Alternativa, reg. Tribunale di Roma n. 14276 del 24-12-1972, direttore responsabile Marcello Baraghini

Formato 18,5x11 cm.

LSD La droga che dilata la coscienza

LSD La droga che dilata la coscienza - a cura di David Solomon
(Feltrinelli - I Fatti e le Idee / Saggi e Biografie 165 - Ottobre 1967 - 276pp.)


















Raccolta di saggi sull'acido lisergico firmati, tra gli altri, da Tim Leary, William Burroughs, Alan Watts. Questo libro fu scritto anni prima che l'LSD diventasse una sostanza illegale e massicciamente consumata dalle giovani generazioni dell'era hippie. Nel 1964, quando La Droga che Dilata la Coscienza fu pubblicato in USA, ad occuparsi dell'LSD erano infatti prevalentemente psichiatri e chimici in ambito accademico. Questa edizione italiana uscì alla fine del 1967; in quei tre anni, in un clima da caccia alle streghe, l'America benpensante era passata al contrattacco, le ricerche accademiche erano state interrotte e studiosi come Tim Leary e Richard Alpert erano stati isolati e privati delle cattedre.
Nel volume, gli studiosi (psichiatri, filosofi e scienziati) affrontano il potente allucinogeno dal punto di vista filosofico, antropologico e terapeutico mettendo anche in guardia - lo fa Grinker in special modo - da un uso indiscriminato ed irresponsabile.

Sommario:
- Ringraziamenti
- Prefazione del curatore
- Introduzione di Timothy Leary
- Cultura e individuo di Aldous Huxley
- Gli allucinogeni: giudizio obiettivo di un cronista di Dan Wakefield
- Un viaggio nello spazio interno di Alan Harrington
- Come modificare il comportamento di Timothy Leary
- L'esperienza psichelica: fatto o fantasia? di Alan Watts
- Analisi degli effetti clinici degli agenti psicotomimetici di Humphry Osmond
- Droghe e religione di Huston Smith
- Differenze tra droghe sedative e droghe dilatatrici della coscienza
  di William S. Burroughs 
L'LSD, la trascendenza e il nuovo inizio
di James Terrill, Charles Savage, Donald D. Jackson
- I. La natura dell'esperienza LSD di James Terrill
- II. LSD, alcolismo e trascendenza di Charles Savage
- III. LSD e il nuovo inizio di Donald D. Jackson
- Mescalina, LSD, psilocibina e mutamenti della personalità di Sanford Unger
- La dietilamide dell'acido lisergico di Roy R. Grinker
- Una rassegna degli studi sulle droghe psicotomimetiche
  di Jonathan O.Cole, Martin M. Katz
- Il dolore e l'LSD-25. Una teoria sull'attenzione dell'anticipazione
  di Erich Kast
- La bibliografia sull'LSD in psicoterapia di Sanford M. Unger
- Note

Titolo originale: LSD: The Consciousness-expanding drug (1964).
Traduzione dall'inglese di Andrea D'Anna.

Formato 22,5x14 cm.

Copia appartenuta al traduttore, scomparso nei primi anni '90.

LA CITTA' E LA METROPOLI

JACK KEROUAC - LA CITTA' E LA METROPOLI
(Newton Compton - Universale Tascabile 27 - Ottobre 1981 - 464pp.)


















La Città e la Metropoli (The Town and the City) è il primo romanzo di Jack Kerouac. Iniziato nel1945 e terminato nel 1948, riveduto e tagliato per esigenze editoriali nel 1949, fu finalmente pubblicato nel 1950 a firma John Kerouac. Il libro, largamente autobiografico, narra le vicissitudini di una famiglia del New Hampshire, nel nord-est degli Stati Uniti durante il decennio tra il 1935 e la fine della seconda guerra mondiale nel '45, attraverso le vicende personali e dei numerosi fratelli. Il titolo si riferisce ai due principali fulcri attorno a cui si svolgono i fatti narrati: Galloway, una piccola cittadina ispirata a Lowell nel Massachussets, paese natale di Kerouac e sorta di paradiso perduto, e New York, la metropoli luogo di incrocio di culture e stili di vita.
Come d'abitudine per i suoi romanzi, i nomi dei protagonisti sono degli pseudonimi che nascondono le vere identità di amici e parenti - Kerouac nel racconto è Peter Martin, Allen Ginsberg e William Burroughs appaiono rispettivamente come Leon Levinsky e Will Dennison. Influenzato dallo stile del romanziere Thomas Wolfe, La Città e la Metropoli fu scritto a Queens (New York), dove Kerouac abitava con i genitori trasferitisi da Lowell, prima che l'autore sviluppasse appieno la propria "prosa spontanea"; il romanzo non ebbe successo e Kerouac dovette aspettare altri sette anni per vedere pubblicata un'altra sua opera, il fortunatissimo e leggendario On The Road (1957). Curiosamente, in Italia la prima edizione del libro vide la luce solo nel 1981, ad oltre un decennio dalla scomparsa dell'autore.

Titolo originale: The Town and the City (1950).
Traduzione: Bruno Armando.
Copertina: Tom Wesselmann, Great American Nude n. 53 (1968)

Formato 20,5x12,5 cm.

FARE MACROBIOTICA

Stampa Alternativa - FARE MACROBIOTICA
a cura di Fabrizio Pregadio
(Savelli - Controcultura 1 - Va edizione - Maggio 1977 - 112pp.)


















Pubblicato per la prima volta nel 1973, Fare Macrobiotica fu uno dei grandi best seller dell'editoria alternativa ed ebbe diverse edizioni. Il libro è un manuale teorico-pratico che fornisce le conoscenze di base per alimentarsi secondo i principi della macrobiotica; l'intenzione degli autori è di stimolare il lettore ad intraprendere un percorso autonomo e creativo anzichè mettere in pratica pedissequamente le ricette.

Sommario:
- Introduzione
- I. Perché la macrobiotica
- II. Cos'è la macrobiotica
- III. Come iniziare
- IV. Il riso
- V. Gli altri alimenti principali
- VI. Gli alimenti secondari
- VII. La carne
- VIII. I non-cibi
- IX. Le bevande
- X. Come curarsi
Appendice
- Quali sono i cibi macrobiotici
- I prezzi
- indirizzari dei centri macrobiotici
- Bibiliografia
- Indice degli argomenti

Copertina: Silvano 

Supplemento a Stampa Alternativa, reg. Tribunale di Roma n. 14276 del 24-12-1972, direttore responsabile Marcello Baraghini

Formato 18,5x11 cm.

TRAMWAY

TRAMWAY Studio d'immagine - Milano
















Pubblicità di Tramway, lo studio grafico milanese che realizzò numerose copertine per Arcana Editrice (1975-1976).

Dall'archivio di Matteo Guarnaccia.

I DIECI ANNI CHE SCONVOLSERO IL MONDO

AA. VV. - I DIECI ANNI CHE SCONVOLSERO IL MONDO
Il '68 chiude un'epoca, quella delle illusioni sulla politica. Perchè tutti si ostinano ad affermare il contrario?
(Arcana Editrice - Situazioni 30 - Maggio 1978 - 192pp.)


















Dall'album degli AREA "1978": "Dieci anni d'indebite euforie. Adesso che "l'année terrible" è lontano tutte le celebrazioni  sono possibili. Ma l'amore o l'odio che lo circonda sono - ai nostri occhi - entrambi sospetti...": è la citazione quasi letterale della nota di copertina di questo libro.

Ancora un volume collettivo dell'Arcana (vedi Fallo da Te, Vivere con Poco), I Dieci Anni che Sconvolsero il Mondo è un repertorio di materiali internazionali di varia natura: testi dei Situazionisti, del movimento del '77, la "Carta della Sorbona" (un documento della rivolta parigina del '68 di cui si appropriarono sinistra e destra), scritti di Bordiga e Tronti ma anche qualche brano da stampa della nuova destra; una ricostruzione a cui contribuiscono numerose mappe, esempi più o meno precisi di "cartografia politica" - provenienti dalla stampa istituzionale ed alternativa - utili alla comprensione del clima magmatico dei dieci anni che conobbero l'utopia e il suo tramonto. 

"Dentro questi anni, attraverso le loro cronache c'è una storia parallela ed inesplorata di cui a tratti vediamo i bagliori senza capirne il senso".

Sommario:
Le infinite vie del politico (esempi comuni di cartografia sociopolitica...)
- Un appunto sulla geografia della cospirazione
- Media = messaggio? (Milano, 1978: Marco Garofalo per Canale 96) 
Le tappe della storia politica e l'altra storia: capitale reale
- Orizzonti rossi... (Amedeo Bordiga, Il Programma Comunista n.21, 1957)
- E i proletarizzati non diedero... (International Situationniste n. 12, 1969)
- Marshall McLuhan, Il reddito garantito nell'era dell'elettricità (Essays, 1971)
- La fine della tranquillità (estratto da Strategic Survey 1968, Londra)
- S.P. Huntington - "La politica nella società post-industrile"  
  (in Riv. It. di scienze politiche, n.3 - 1974)
- Previsioni a medio termine (estratto da Strategic Survey 1968, Londra)
- Cronologia degli avvenimenti (Cecoslovacchia 1968)
- Erich Fromm, tratto da "Gli aspetti psicologici del reddito garantito", 1972
- D.V. Segre, J. Adler, "The echology of terrorism" ("Encounter", Feb. 1973)
- I festival tipo Newport e le radici della violenza (John Spiegel, L.A, 1971)
- L'altra faccia del problema
- L'èra della penuria: Fine della pianificazione... (Bellagio, 2 Nov. 1968)
- John Diebold - "Why be scared of them? (in "Foreign Policy" n. 12, 1973)
- da Morris West, Harlequin (1974, ed. italiana Oscar Mondadori, 1978)
- Zbigniew Brzezinski, Recognizing the Crisis
  (da "Foreign Policy", n. 17, Winter 1974)
- Scena II: Trilateral Commission. L'impero dei sensi!
- Tavola sinottica degli enti, organizzazioni e convegni che hanno "costruito"
  gli anni '70
- Trilateral Comission: per una biografia
- Jean Kanapa, A "new policy of the french communists?"
   (da "Foreign Affairs", January 1977)
- Il cammino di questi anni (Mario Tronti, da L'Unità, 3 Dicembre 1977) 
Dossier 1968-1978
- Premessa
- Aprile 1978, un testo "profetico" (Guy Debord, La questione
  dell'organizzazione per l'Internazionale Situazionista, I.S. n.12, Set. 1969)
- Sette motivi per essere contro la scuola  
  (da Gli studenti di Milano contro la scuola, Milano 1967, suppl. a "S")
- Compagni, le burocrazie... (volantino, gli Arrabbiati, Milano, cicl. in proprio)
- Osservazioni su una linea politica
  (da La rivoluzione scritta da lei stessa, n. 2, s.d., prob. Giu./Lug. 1968)
- Andate e mercificatevi (volantino, vari gruppi socialisti libertari, 1969)
- Il Reichstag brucia? (Amici dell'Internazionale, volantino, Milano Dic. 1969)
- Lotte Politiche (a cura del C.P.M., Milano, Sinistra Proletaria 1, Lug. 1970)
- La carta della Sorbona (1968, da Lotta di Popolo, Milano, n. 2, 1971)
- Dalla contestanzione alla rivoluzione (Ordine Nuovo 1, Roma, Nov. 1972)
- 1973, Rapporto del Questore di Milano, Allitto Bonanno, sulle
  organizzazioni estremiste... (Corriere d'Informazione, Feb. 1973)
- Neoluddismo o declino secolare del comando sul lavoro?  
  (da "Rosso", Milano, 1976)
- Comunismo e/o barbarie (Collettivo Scimmia d'Oro, Roma, Primavera '77)
- Una missione di fiducia (Enrico Berlinguer, Lettere agli Eretici, Torino 1977)
- New Lft (1974) (Toni Arno, Parigi 1974)
- Parigi: Capitale mondiale della prostituzione intellettuale
  (traduzione e redazione a cura della "Libreria Calusca", Milano, Mar. 1978)
- RFT 1978: Intervista con Rudi Dutschke (Giorgio Backhaus, 23 Mar. 1968)
- RFT 1977: La vecchia talpa scava nel cuore del "modello germania" 
  (Karl Heinz Roth, convegno di Bologna contro la repressione, Set. 1977)
- Inghilterra: un nuovo ciclo di lotte (da Rosso, Milano, 1977)
- La Nuova Sinistra americana: Un esame retrospettivo (Paul Mattick Jr.)
La questione femminile (appendice 1)
- 1970: Manifesto di Rivolta Femminile (Rivolta Femminista, Luglio 1970)
- 8 Marzo 1977: dalla subordinazione all'insubordinazione
  (Coordinamento femminista di Via dell'Orso 10, Milano)
- Della miseria nell'ambiente femminista (Parigi, 5 Novembre 1977)
I giovani & la cultura pop (appendice 2)
- De-generatione (Maggio 1978, Sandro Del Campo e Nicolas Ravel)  

"Hanno collaborato a redazionare questo libro:
Bernard Rosenthal (*) e Bisi, Emina Cevro-Vukovic, Rodolfo Demartinis, Nando Gandini, Anna Melluso, Roberto Noè, e ancora, Edoardo Fleischner di Altrimedia, la redazione di Pogo, i compagni di Canale 96, Elvio Fachinelli e la redazione di L'Erba Voglio, Daniele Panebarco, Dino Marlowe, Bruno Pedretti, Andrea Valcarenghi e altri compagni che ringraziamo. Infine il documento sulla situazione americana è stato preparato per noi da Paul Mattick jr.".

Copertina: Studio Lapis, Milano.

Con foto e illustrazioni in bianco e nero.
Formato 20x14 cm.

* Gianni Emilio Simonetti.

CHE IDEA, MORIRE DI MARZO

AA. VV. - CHE IDEA, MORIRE DI MARZO
Le poesie, le lettere, i ricordi per Fausto e Jaio
(Edizioni COP.T.E. - 1978 - 160pp.)


















Il 18 Marzo 1978 Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci (Fausto e Jaio), due giovani frequentatori del centro sociale Leoncavallo di Milano, vennero uccisi per mano di ignoti assassini, molto probabilmente della destra eversiva. Il delitto a distanza di 34 anni attende ancora giustizia in quanto il lunghissimo iter giudiziario si chiuse nel 2000 con l'archiviazione del caso, senza una sentenza di condanna per i neofascisti indiziati dell'omicidio.

Nell'ambito di una mobilitazione della nuova sinistra contro la diffusione delle droghe pesanti, Tinelli e Iannucci avevano collaborato alle indagini per un libro bianco sullo spaccio di eroina a Milano (Dossier Eroina, a cura dei Collettivi Comunisti Autonomi) e fu presa in considerazione l'ipotesi che l'omicidio fosse legato a questa attività. Più recentemente un'altra pista legherebbe il delitto al caso Moro; la famiglia Tinelli abitava infatti in via Montenevoso, di fronte al covo delle Brigate Rosse in cui nel 1978 e 1990 furono ritrovate le carte del sequestro; da una soffitta dello stesso palazzo abitato dai Tinelli, i servizi segreti tenevano d'occhio il covo B.R., ufficialmente dal Luglio '78, ma la signora Danila Tinelli, madre di Fausto, afferma di avere visto strani movimenti e trasporto di materiali già sei mesi prima. L'ipotesi è che servizi segreti e neofascisti abbiano agito in concorso, forse per eliminare dei testimoni scomodi.

Che Idea, Morire di Marzo raccoglie dediche, interviste e ricordi degli amici di Fausto e Jajo; le immagini sono in bianco e nero (messaggi, disegni e qualche fotografia).

Formato 18x13 cm.

Il 17 Dicembre 1978 il volume fu presentato presso la libreria La Bancarella di Piombino.
Testi e disegni dal libro si possono trovare sul sito faustoeiaio.org.

SATORI: RITUALI DI LIBERAZIONE

SATORI: RITUALI DI LIBERAZIONE
(La Stanza editrice - senza luogo, senza data - 60pp.)


















Satori è una raccolta collettiva di poesie edita da La Stanza (1974?), piccola editrice animata da Giuseppe Ricci.
In quarta di copertina l'Editore presenta, in forma di manifesto, il proprio programma poetico: 
"Poesia - immaginazione - confronto continuo con sé stessi - superamento dell'ideologia - nuova realtà - nuova vita...".

Testi introduttivi:
- "La poesia e il primitivo" di Gary Snyder  
  (da "L'Altra America negli Anni '60", a cura di Fernanda Pivano, 1972)
- Introduzione di Gianni Milano 
  (intervento al congresso "Oltre l'Underground", Milano, Settembre 1973)
- "Dichiarazione" (poesia di Gianni Milano)

Poesie di: Franco, Ugo, Umberto, Tiberio, Mescalina, Alberto, Costantino, Giuseppe, Laura, Laura 2a, Francesco, Gianni, Luciano.
Disegni di: Riccardo, Sandro.
Copertina di: Giovannino.

Formato 21x16 cm.

Copia dall'archivio di Ignazio Maria Gallino (International Alternative Press).

PUOI DIRE IL MIO NOME SE LO VUOI

CLAUDIO ASCIUTI - PUOI DIRE IL MIO NOME SE LO VUOI 
Poesie 1978
(Rebellato Editore - collana Il Perno - 1980 - 40pp.)


















Seconda raccolta di poesie di Claudio Asciuti, autore e critico di fantascienza, creatore della sezione genovese del gruppo/rivista Un'Ambigua Utopia e collaboratore di numerose testate, tra le quali Re Nudo, Gong, La Bancarella.

Formato 20x13,5 cm.

Copia autografata dall'autore.

55 GIORNI: W LA MORTE, W LA VITA...

ENZO MANDERINO - 55 GIORNI: W LA MORTE, W LA VITA...
Moro: il gerundio e lo stato
(Bertani Editore - Testi/Pamphlet 20 - Dicembre 1978 - 192pp.)


















Enzo Manderino, giornalista dell'Avanti, in 55 Giorni racconta il caso Moro da un punto di osservazione particolare: la Milano della gigantesca manifestazione di piazza Duomo, ma anche quella dell'agguato a Fausto e Iaio (Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci), i due giovani uccisi in circostanze non ancora del tutto chiarite due giorni dopo la strage di via Fani del 16 Marzo 1978.
Terminato ai primi di Giugno di quell'anno, questo libro faticò ad uscire; "dimenticato" dal suo compagno di partito Bettino Craxi, misteriosamente trafugato a Madrid, rifiutato dall'editore Marsilio per motivi di opportunità politica, e infine pubblicato da Bertani per permettere all'autore di partecipare al dibattito politico.
Manderino discute le prese di posizione dei vari partiti, l'immobilismo della D.C., i socialisti e i loro sforzi per arrivare ad una trattativa e la fermezza del Partito Comunista, interessato a fugare ogni dubbio sulla propria natura prendendo le distanze da chiunque fosse disponibile al dialogo con le Brigate Rosse in qualunque forma.
Il 6 Maggio le B.R. annunciano: "Concludiamo la battaglia iniziata il 16 Marzo, eseguendo la sentenza a cui Aldo Moro è stato condannato".
Su quel gerundio, che tenne in sospeso per tre giorni le vita di Moro e della repubblica, si giocò una partita forse truccata in partenza.

Sommario:
Pre-testi:
- nota dell'autore e dell'editore
- L'intervento di Mimmo Pinto da Lotta Continua del 27 Ottobre 1978
- Una griglia introduttiva
- Moro: il gerundio e lo stato

In copertina un disegno di Vincino, da "Il Male" (n. 6, Aprile 1978).

Formato 19,5x12 cm.

ALMANACCO MUSICA 2

a cura di FRANCO BOLELLI  e RICCARDO BERTONCELLI -
ALMANACCO MUSICA 2
(Edizioni Il Formichiere - Musiche - semestrale - Inverno 1979 - 116pp.)
















Seconda ed ultima uscita di Almanacco Musica. Ancora un repertorio di musiche da non consumare in questo numero a cavallo del nuovo decennio: un racconto di Nanni Balestrini, una ricetta musicale di Alvin Curran, Sun Ra, Lou Reed, interviste a John Cage, Demetrio Stratos e Maggie Nichols, articoli dedicati a Patti Smith, discografie di Byrds ed Art Ensemble of Chicago, Eno e No Wave, black music e molto altro.

Archiviati gli anni '70, Bolelli e Bertoncelli, assieme a numerosi collaboratori di Almanacco Musica, fondano il mensile Musica 80.

Sommario:
- Franco Bolelli - Eccessi Metropolitani
- Nanni Balestrini - Ucciso un bambino presi gli altri quattro dopo una caccia
  con sparatoria 
Ricettario di Musica creativa
- Franco Bolelli - Black Music e/o Black Out
- Franco Bolelli - 37 impossibilità possibili
- Mario Gamba - Senza titolo
- Alvin Curran - Ultimi pensieri sulla minestra
- Daniel Charles - La musica e l'oblio
- Gloria Mattioni - Riscoperta dell'occhio (Su musica e scena): Intervista a
  John Cage - Intervista a Demetrio Stratos - Intervista a Maggie Nichols
  (Feminist Improvising Group)
- Franco Bolelli - Correnti, tensioni a bordo della macchina elettronica -
  Il Dio Nero e il Diavolo Biondo
- Riccardo Bertoncelli - Sun Ra: le Ra Soleil
- Franco Bolelli - Sado Masoch Lou
- Gianni Emilio Simonetti - Ai nipoti della cuoca di Lenin
- Franco Bolelli - Together/Alone: Discografia Art Ensemble of Chicago
Apocalypse Now
- Renato De Maria - Lampi della No Wave
- Riccardo Bertoncelli - Rock dell'Apocalisse, Apocalisse del Rock
- Riccardo Bertoncelli - Brian Eno: una postfazione, Musica per aeroporti
- Gianni Emilio Simonetti - Musica/suono: per una critica degli strumenti di
  produzione
- Ernesto Assante - Introduzione alla Frippertronica
- Riccardo Bertoncelli - Byrds-O-Rama
Patti Smith Portfolio
- Roberto Masotti - Venezia 3 Settembre 1979
- Franco Berardi "Bifo" - Chi è Patti Smith e perchè sta cantando davanti a
  quella gente?
- Franco Bolelli - Patti Smith una e due
- Albino Cardinale Luciani - La "Pasqua di Resurrezione" di Patti Smith 
  a cura di Riccardo Bertoncelli

Copertina e grafica di Enrico Sempi.
Foto di Roberto Masotti, Romero, Gloria Mattioni.

Con numerose foto ed illustruzioni in bianco e nero.
Formato 25x22 cm.

ALMANACCO MUSICA 1

FRANCO BOLELLI  e RICCARDO BERTONCELLI -
ALMANACCO MUSICA 1
(Edizioni Il Formichiere - semestrale - Estate 1979 - 116pp.)
















Terminata l'esperienza della rivista Gong, Franco Bolelli e Riccardo Bertoncelli danno vita ad Almanacco Musica, un semestrale la cui storia editoriale si esaurisce in due numeri, un catalogo di "invenzioni, materiali, linguaggi, critiche, innamoramenti, analisi, provocazioni...".
Questo periodico, a metà tra rivista e volume antologico, continua il discorso rigoroso iniziato con Gong proponendo analisi e riflessioni su rock, free jazz, elettronica, contemporanea, e interrogandosi sulle tendenze musicali e sociali della fine del decennio '70. Tra i personaggi e gli argomenti messi a fuoco in questa prima uscita - dedicata a Demetrio Stratos - troviamo Bob Dylan, discografie di Frank Zappa ed Anthony Braxton, Daevid Allen e i Gong, Billie Holiday, Charles Mingus, Woodstock, Alvin Curran e una nutrita serie di recensioni discografiche.

Il rock ha spesso la critica che si merita, e, piaccia o no, il panorama editoriale italiano, nel 1979, era davvero poca cosa. Almanacco Musica fu una felice eccezione.

Sommario:
- Franco Bolelli - Direzioni/Scollamenti
- Peppo Del Conte - Scene della bassa quaresima
- Riccardo Bertoncelli - Parabola del tacchino freddo
Cinque interventi in nomine rock: Due o tre cose che so di lui
- Franco Berardi "Bifo" - Prontuario dei grovigli
- Franco Bolelli - Rock è bello?
- Gloria Mattioni - Rock e linguaggio delle donne
- Franco Bolelli - Tornando a casa
- Gianni Emilio Simonetti - St. Mark's-In-The-Bowerie
- Riccardo Bertoncelli - Zappography
- Eliana Pilati - Decentrabile slow
- Franco Bolelli - Quell'oscuro oggetto del desiderio
- Riccardo Bertoncelli, Franco Bolelli, Roberto Gatti - Schede Dischi
- Riccardo Bertoncelli - Progetto per un Dylan Memorial Barbecue
- Roberto Gatti - Abbasso i nuovi Zard / Dell'improvvisazione: pochi appunti
  ma carenti / It's only rock and roll, of course / "Laboratori" a Berlino
- Franco Bolelli - Braxtography
- Eliana Pilati - Note per una rivista musicale
- Riccardo Bertoncelli - Il Signor di Banantrae
- Franco Bolelli - Charles Mingus / Billie Holiday
- Gloria Mattioni - Libri 
- Riccardo Bertoncelli - Eine Berliner Interview

Copertina e grafica di Enrico Sempi.
Foto di Franco Bolelli e Roberto Masotti.

Con numerose foto ed illustruzioni in bianco e nero.
Formato 25x22 cm.

STA PER VENIRE LA RIVOLUZIONE E NON HO NIENTE DA METTERMI

LIVIA CERINI e UMBERTO SIMONETTA -
STA PER VENIRE LA RIVOLUZIONE E NON HO NIENTE DA METTERMI
(Mastrogiacomo - Images 70 - Teatro oggi - Agosto 1977 - 48pp.)


















Sta per venire la rivoluzione e non ho niente da mettermi è un monologo teatrale portato in scena da Livia Cerini per la regia di Fabrizio Caleffi. La Cerini interpreta Paola Sangalli, una giovane trapiantata a Milano che prova una seduta psicoanalitica che forse non affronterà. Attraverso l'uso di un linguaggio che mischia dialetto milanese e slang giovanile, gli autori mettono alla berlina vizi e manie della gioventù "fricchettona", un po' impegnata e un po' snob.

In appendice: la riproduzione integrale di un numero di Insekten Sekte (n.7, 1972), con disegni di Matteo Guarnaccia, Valerio Diotto e Renata Molho, i commenti del pubblico e note biografiche su Umberto Simonetta, Livia Cerini e Fabrizio Caleffi.

Fotografie di Luciana Mulas, Marcello Norbert e Sergio Putatti.
Impaginazione e grafica di Gaetano Mastrogiacomo.  

Tiratura 1500 copie.
Al volume è accluso un foglio-catalogo con libri e cartelle d'arte ordinabili.

Formato 17,5x17,5 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

L'AFFARE FELTRINELLI

AA. VV. - L'AFFARE FELTRINELLI
(Stampa Club - Cronaca/1 - II ed. Luglio 1972 - 192pp.)


















Il 14 Marzo 1972 (quaranta anni oggi), moriva tragicamente l'editore Giangiacomo Feltrinelli. L'Affare Feltrinelli è un instant book che traccia la biografia dell'editore, dalla giovinezza agli anni della latitanza, ma anche un'inchiesta a caldo sui misteriosi risvolti che circondavano l'incidente di Segrate.

A cura di: Manrico Punzo, Maurizio Andriolo, Gianluigi Da Rold, Liano Fanti, Arturo Viola, Milena Balbo.

Indice:
- Testimonianza di Carlo Ripa Di Meana
- Morte a Segrate
- Il guerrigliero
- Il militante
- L'editore (il caso Pasternak)
- Il miliardario
- Le reazioni

Formato 20,5x12,5 cm.

RAPPORTO VERIDICO

CENSOR -RAPPORTO VERIDICO
Sulle ultime opportunità di salvare il capitalismo in Italia
(Mursia - Ottobre 1975 - 144pp.)


Rapporto Veridico di Censor fu un caso editoriale tra la fine del 1975 e i primi mesi del 1976. Il libro, primo falso politico italiano, fu pubblicato nel luglio 1975 da Scotti Camuzzi in un'edizione numerata di 520 copie inviate a personalità del mondo economico ed industriale. In Rapporto Veridico, l'autore, Gianfranco Sanguinetti - ex membro dell'Internazionale Situazionista, nascosto dallo pseudonimo Censor, si finge un intellettuale dell'elite conservatrice e fa un'impietosa analisi della situazione economica italiana suggerendo la via da seguire per risolverne i problemi, cioè la partecipazione del Partito Comunista al governo.
Nell'ottobre del 1975 Mursia ripubblica l'opera mentre la stampa si scatena in una ridda di ipotesi sull'identità dell'autore, dall'Espresso, convinto dell'identità reazionaria del misterioso Censor, al Giornale, che scambia il libro per un'operazione del PCI. Nel Gennaio 1976 Sanguinetti rivela la paternità della provocazione pubblicando un pampleth dal titolo Prove dell'Inesistenza di Censor Enunciate dal suo Autore.

Formato 22,5x12,5 cm.
Al volume è accluso un segnalibro con una nota editoriale sull'opera.

Una traduzione integrale in inglese si trova sul sito della rivista Not Bored. 

BOLOGNA MARZO 1977 ... FATTI NOSTRI ...

AUTORI MOLTI COMPAGNI - BOLOGNA MARZO 1977
... FATTI NOSTRI ...
(Bertani Editore - Evidenze 27 - Giugno 1977 - 256pp.)


















Fatti Nostri è la cronaca delle giornate del Marzo 1977 che vedono Bologna al centro di drammatici eventi: L'11 Marzo 1977 viene ucciso Francesco Lorusso, un giovane militante di Lotta Continua. Il 12 Marzo, dopo i disordini che seguono l'evento, Radio Alice, la voce del movimento bolognese viene chiusa da un'incursione della polizia; poi, i giorni successivi, Bologna occupata dai carri armati dell'esercito, gli scontri, gli arresti, i funerali di Lorusso e i sit-in di protesta.
Il libro documenta gli avvenimenti di quelle convulse giornate con le lotte, le barricate e i disordini, le voci in diretta attraverso le onde di Radio Alice e, dopo la sua chiusura, Radio Ricerca Aperta che ne continua l'opera di controinformazione, Il collettivo Jacquerie, le manifestazioni in piazza. I materiali sono presentati senza preoccuparsi di dare un'interpretazione definitiva sugli avvenimenti, operazione peraltro impossibile nell'immediatezza degli eventi.
Completano la documentazione oltre un centinaio di fotografie, molte quelle di Enrico Scuro.

Sommario:
- Introduzione
- Nota tecnica - Come leggere il libro
- Note per un aggiornamento impossibile
- Al mattino ci si doveva vedere come al solito alle dieci in Piazza Verdi
- Foto
- Venerdì 11 - uccidono Francesco
- Foto
- Sabato 12 - gli scontri
- Foto
- Domenica 13 - arrivano i carriarmati
- Foto
- Lunedì 14, martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17, venerdì 18 - i funerali...
- Prima di marzo tanta gente aveva danzato - noi, l'occupazione, jacquerie
- Foto
- Dopo marzo... - lettere da dentro e da lontano; costruire e distruggere
- Conclusioni
- Appendice: Bruno Catalanotti scrive

"Il volume è a cura di: Enrico Palandri, Claudio Piersanti, Carlo Rovelli, Maurizio Torrealta e tanti altri compagni".
Foto: Enrico Scuro, ANSA, Italia, Collettivo di Controinformazione.

Con testi di Franco Berardi "Bifo" ed un appello ("No alla criminalizazione della comunicazione antagonista"), firmato da A/Traverso, Zut, Libreria Calusca ed altri, in polemica con l'operazione di polizia del Maggio '77 che portò alla perquisizione di numerose librerie, redazioni ed editrici militanti (tra questi, lo stesso editore Bertani).

Formato 21,5x14 cm.

Fatti Nostri, lettura imprescindibile sul movimento del '77, è stato ristampato da NDA nel 2007, a trenta anni dai fatti. Il libro, con materiale inedito sequestrato ai tempi della prima pubblicazione, è disponibile online presso l'editore.

MANDALA

MANDALA
(La Stanza editrice - senza luogo, senza data - 48pp.)
















Mandala è un raccolta di brevi racconti e poesie di Carlotta, Piero (Piero Verni) e Bubù (Francesco Giannattasio del Canzoniere del Lazio), prodotta dal collettivo romano che diede vita alla effimera rivista Hemicromis (due soli numeri usciti nel 1972) e al gruppo musicale Living Music.

La pubblicazione, senza indicazione di data e luogo, è opera di La Stanza, una piccola casa editrice fondata da Giuseppe Ricci.
(fonte: Matteo Guarnaccia - "1968-1988 Arte Psichedelica e Controcultura in Italia", Stampa Alternativa 1988).

Carlotta:
- Bambino
- Lettera
- Domani
Piero:
- Sad Eyed Lady of Lowlands - un Viaggio di 57 Minuti una Mattina di Marzo
- Cinque Otto Sessantanove
- Bip
- L'Age d'Or Tanger - Marrakesh
- Per Te 
Bubù:
(poema senza titolo) 

Formato 19,5x17 cm.

Copia dall'archivio di Ignazio Maria Gallino (International Alternative Press).

IL PARADISO DELLE URI'

ANDREA D'ANNA - IL PARADISO DELLE URI'
(Libreria Feltrinelli - Maggio 1967 - 212pp.)


















Romanzo di Andrea D'Anna, giovane poeta e traduttore che prese parte alla scena beat milanese e collaborò alla rivista "Pianeta Fresco". Di questo libro, scritto da Febbraio a Luglio del 1966 tra Verona, Formentera e il Marocco, D'Anna scrisse: "Non saprei proprio come definirlo. E' un romanzo autobiografico, psichedelico, di fantareligione? So solo che l'ho scritto perchè dovevo scriverlo".
Il Paradiso delle Urì, scritto sotto l'effetto delle sostanze allucinogene, è un atto d'amore per l'Africa e il suo crogiolo di razze, culture e religioni.

Introduzione: Fernanda Pivano (Novembre 1966).

Formato 18x11 cm.

Copia autografa appartenuta all'autore, scomparso nei primi anni '90.

CINEMA D'ARTISTA E CINEMA SPERIMENTALE IN ITALIA 1960/1978

CINEMA D'ARTISTA E CINEMA SPERIMENTALE IN ITALIA 1960/1978
(Comune di Firenze / Cinèmathèque Française - 1978 - 20pp.)


















Catalogo di una rassegna organizzata dal Comune di Firenze e Cinémathèque Française sulle esperienze dell'altro cinema italiano, tenutasi a Parigi nel Dicembre 1978.

Programma:

Gli anni '60:
Gianfranco Baruchello / Alberto Grifi, Cioni Carpi, Silvio Loffredo, Luca Patella, Gruppo 70 (Bueno, Marcucci, Miccini, Pignotti) 
La Nuova Narrazione:
Valerio Adami / Giancarlo Romani Adami, Nato Frascà, Ugo Nespolo
Immagine e scena: gesti, processi, azioni:
Valentina Berardinone, Mario Borillo, Fernando De Filippi, Jole De Freitas, Antonio Dias, Plinio Martelli, Alberto Moretti, Hidetoshi Nagasawa, Renato Ranaldi, Franco Vaccari
Recupero dei sensi (expanded cinema), analisi:
Yervant Gianikian / Angela Ricci Lucchi, Andrea Granchi
Animazione:
Lanfranco Baldi, PMBB, Mario Mariotti
Aspetti antropologici:
Antonio Paradiso, Aurelio Caminati / Claudio Costa
Lo spazio fisico, territorio urbano e culturale:
Massimo Becattini, Lapo Binazzi, UFO, Ugo La Pietra, Gianni Pettena, Gianni Emilio Simonetti
Cinema sperimentale italiano:
Piero Bargellini, Massimo Bacigalupo, Gianni Castagnoli, Marco Dolcetta, Tonino Debernardi, Luca Ferro, Paolo Gioli, Alberto Grifi, Alfredo Leonardi, Anna Lajolo / Guido Lombardi, Stefano Pulga
Programma della Cooperativa Cinema Indipendente di Padova: 
Sirio Luginbuhl, Raffaele Perrotta, Michele Sambin, Antonio Concolato e Lina Ossi

Testi di: Franco Camarlinghi, Andrea Granchi, Luca Ferro.

Curatore: Andrea Granchi
Con la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura di Parigi.
Sotto gli auspici del Ministero degli Affari Esteri, Roma.
Comitato esecutivo: Sergio Salvi, Franco Foggi, Silvana Castaldi.
Introduzione critica al cinema d'artista in Italia: Vittorio Fagone.
Ha collaborato alla realizzazione del programma di cinema sperimentale italiano: Luca Ferro
Paris 8/23 décembre 1978
Cinémathèque Française
Palais de Chaillot / Centre G. Pompidou (Beaubourg)

Formato 24x17 cm.

Alcuni titoli in programma sono visionabili online: 
Gianfranco Baruchello / Alberto Grifi - "La verifica incerta" (1964)
Alberto Grifi - "Transfert per camera verso virulentia" (1967) (frammento)
G. Emilio Simonetti - "Teoria, pratica dell'architettura spontanea" (1971) 
Paolo Gioli - "Traumatografo" (1975) parte 1 / parte 2 / parte 3

Copia dall'archivio di Eugenio Miccini.

DISEGNI SATIRICI

AA. VV. - DISEGNI SATIRICI
(A.R.C.I. / studio d'arte: Il Moro / rivista: Ca Balà - 1972 - 32pp.)


















Catalogo per una mostra tenuta allo Studio d'arte Il Moro di Firenze nell'Ottobre 1972, con la collaborazione della rivista satirica Ca Balà.

Disegni di:
Giampiero Avanzini, Nadia Benelli, Mauro Bini, Graziano Braschi, Berlinghiero Buonarroti, Bruno Chiarini, Paolo Della Bella, Mario Daniele, Natale Filnannino, Alberto Gallingani, Fabrizio Gori, Graziano Martini, Sirio Midollini, Leonardo Papasogli, Bruno Pecchioli, Franco Rosselli, Giuliano Rossetti.

Prefazione di Eugenio Miccini.

Formato 23,5x17 cm.
Senza luogo, senza data (ma Firenze 1972).

Copia dall'archivio di Eugenio Miccini.

POESIA DI RICERCA

TITO LIVIO RICCI - POESIA DI RICERCA
(Edizioni "I Sotterranei" - 1971 - 64pp.)


















Breve raccolta di poesie di Tito Livio Ricci, ex-collaboratore esterno di "Mondo Beat"; con una introduzione di Maurizio Andriolo.

Copertina di Ettore Carabelli.

Formato 17x12 cm.

Copia dall'archivio di Ignazio Maria Gallino (International Alternative Press).

PIANETA FRESCO da Artkey 2009

L'ANIMA PSICHEDELICA DI ETTORE SOTTSASS E FERNANDA PIVANO da Artkey (Novembre-Dicembre 2009, A. II, n.12)

Articolo di Francesca Caputo da Artkey, free magazine di Poste Italiane.




PARANOIA A LAS VEGAS

HUNTER S. THOMPSON - PARANOIA A LAS VEGAS
Un trip selvaggio al cuore del Sogno Americano
(Arcana Editrice - Situazioni 29 - Aprile 1978 - 192pp.)


















Hunter S. Thompson (1937-2005), giornalista e scrittore statunitense, deve la sua fama a Paranoia a Las Vegas, che raccoglie una serie di articoli firmati "Raoul Duke" apparsi sulla rivista Rolling Stone nel 1971 e pubblicati in volume l'anno seguente. Paranoia è il racconto di un viaggio attraverso l'America che presto si trasforma in un incubo tra consumo di droghe in quantità industriale, casinò e avventure impossibili.
Sfortunatamente i disegni di Ralph Steadman che accompagnano l'edizione americana del libro non compaiono in questa edizione italiana.

Il libro ebbe un seguito con "Fear and Loathing on the Campaign Trail '72", ancora una volta commissionato da Rolling Stone, un reportage sulla campagna elettorale in cui si scontravano Richard Nixon e George McGovern.

L'ex Monty Python Terry Gilliam nel 1998 diresse Paura e Delirio a Las Vegas, film di successo che contribuì ad un ritorno di interesse per l'opera di Thompson.

Titolo originale: Fear and Loathing in Las Vegas (1971).
Pubblicato per la prima volta in Rolling Stone n. 95 e n. 96.
Introduzione e traduzione dall'inglese: Alberto Gini.
Copertina: Jost Jakob.

Formato 20x14 cm.

Ripubblicato con il titolo Paura e Disgusto a Las Vegas nel 1996 da Bompiani, che lo ha ristampato nel 2004.

LA CITTA' ISTANTANEA da Caleidoscopio 1971

LA CITTA' ISTANTANEA da Caleidoscopio (1971, n. sconosciuto)


















Caleidoscopio, rivista del gruppo industriale Busnelli, dal 1969 al 1973 fu curata da Gianni Sassi e Sergio Albergoni (Al.Sa.) e sotto la loro direzione divenne un non comune spazio di ricerca che dedicava grande attenzione alla produzione artistica più radicale, alla controcultura e all'ecologia.

La Città Istantanea (Ibiza - 20-9/20-10 1971), evento promosso dal "Comité ad hoc para la ciudad instantanea", prevedeva - oltre ad una serie di congressi - la realizzazione di una struttura mobile (città gonfiabile) ad uso comunitario e ricerche tecnologiche sui materiali.

Ricerche precedenti:
nun 1966 Barcellona:
Edmond Armisen, Albert Calvet, Guido Detton, Joaquin Esteve. 
nun 1970 Milano:
Guido Dettoni e Caterina De Gasperi, Luca Dettoni, Raffaele e Parisina Germoglio, Rafael Ninerola, Mizio Turchet, Dario Valli.

Utopia e ricerca tecnologica in quegli anni si incontravano; nel 1970, l'architetto Ron Herron diede vita all'idea di una Instant City.

Nota: date le dimensioni della rivista (leggermente over-size per uno scanner A4), il contenuto di alcune pagine è diviso in due parti.







L' ARCIPELAGO POP

AA. VV. - L'ARCIPELAGO POP
La musica pop e le sue relazioni con la cultura alternativa e la questione giovanile
(Arcana Editrice - Situazioni 25 - Ottobre 1977 - 200pp.)


















- Daniele Caroli: I Festival Pop: La Grande Illusione
- Marco Mangiarotti: Pop, Industria e Mass-Media
- Pfeiferhaeselein: Pop e Droga
- Franco Montini: Pope Cinema
- Daniele Caroli: Il Pop e la Musica dei Poveri
- Manuel Insolera: Pop e Fantascienza
- Emina Cevro-Vukovic: Pop & S/ex Appeal
- Anna Melluso: Punk-Anthology
- S/conclusione Politica: il Re di Spagna Fece Vela...

Con interviste a Marco Gaido (WEA) e Mario De Luigi Jr. (Musica e Dischi).
Testi dal repertorio di: Claudio Rocchi, Alberto Camerini, Fugs, Velvet underground, Rolling Stones.
Estratti da: "More on Four", "International Times", " Sniffing Glue", "Live Wire", "Situation", "Penetration", "London's Outrage" (tutti 1977).

Copertina: Studio Lapis, Milano.

Con foto e illustrazioni in bianco e nero.
Formato 20x14 cm.

AVVENTURA & RIVOLUZIONE

JOHN REED - AVVENTURA E RIVOLUZIONE (brevi racconti ed altro)
(Arcana Editrice - Situazioni 24 - Settembre 1977 - 176pp.)


















"Avventura & Rivoluzione" raccoglie brevi racconti e cronache della rivoluzione. John Reed (1887-1920), giornalista, scrittore e "rivoluzionario romantico" raccontò le lotte operaie americane, la guerra civile messicana del 1913-14 al seguito dell'esercito di Pancho Villa e la rivoluzione russa.
Questa raccolta contiene alcuni scritti politici prima apparsi solo su riviste.

Americani in patria e all'estero:
- Il capitalista (1912)
- Dove si trova il cuore (1913)
- Sapore di giustizia (1913)
- Vedere per credere (1913)
- Un altro caso di ingratitudine (1913)
- Mac-American (1914)
- I diritti delle piccole nazioni (1915)
- Notte di Broadway (1916)
- Endimione: o alla frontiera (1916)
John Bull in America:
- La cosa da fare (1916)
- Il capofamiglia (1916)
In cammino:
- Ritratti messicani (1914)
- Il mondo perduto (1916)
Vignette rivoluzionarie:
- I. La vigilia (Settembre 1917)
- II. Il processo agli I.W.W. a Chicago (1918)
- Quasi trentenne (1917)
Scritti politici:
- I consigli di fabbrica nella rivoluzione russa (Il controllo operaio, 1921)
- Come funziona il Soviet (da Come funziona il Soviet, Avanti 1921)
- Uno dei dieci giorni che sconvolsero il mondo (La città futura, Gen. 1966)
- Disobbedienza civile in America nel 1919 (da La città futura, Dic. 1965)

Titolo originale: Adventures of a Young Man (1966).
Introduzione: Beniamino Placido.
Prefazione all'edizione della "City Lights": Lawrence Ferlinghetti.
Introduzione all'edizione americana: Seven Seas Publishers.
"John Reed" di Angelica Balabanoff.
Traduzione: Eva Czerkl e Ottavio Fatica.
Copertina: Studio Lapis.

Foto e illustrazioni b/n.
Formato 20x14 cm.

VIVERE CON POCO

AA. VV. - VIVERE CON POCO
Come fronteggiare la crisi imposta del regime alla vita quotidiana
(Arcana Editrice - Situazioni 23 - Giugno 1977 - 240pp.)


















Nel 1977 Arcana pubblica Vivere Con Poco, ancora un'opera collettiva nella forma del manuale-saggio-inchiesta (vedi Fallo Da Te e Vivere Insieme).

Vivere Con Poco è un'antologia di materiali utili a combattere la crisi e l'emarginazione, "...non più una scelta da 'fricchettoni' o da capelloni sbandati, ma una colpevole conseguenza dell'ordine economico, politico e sociale".
Il volume fornisce cronache e analisi delle lotte (occupazioni, autoriduzioni, espropri) e dà indicazioni e consigli utili per la vita quotidiana (tempo libero, alimentazione, cosmesi, ecc.).

- Introduzione: Le grandi città (Friedrich Engels "detournato" 1977)
La casa:
- Via Tibaldi e il comunismo (Lea Melandri, da L'Erba Voglio n. 2, 1971)
- Storia dell'Unione Inquilini 1968-1973 (F. Di Caccia, La Condizione Urbana)
- Lo chiamano "equo canone" (da Unione Inquilini, Aprile 1977)
La cucina - gli alimenti:
- Premessa / I regimi alimentari
- Alimenti integrali (da Quaderni di controinformazione alimentare, 1976)
- Utensili / Ricette / Consigli e avvertenze / gli aromi
- Bibliografia / Centri, negozi, ristoranti macrobiotici in Italia
Cosmesi:
- argilla / ortaggi e frutta / sale / pelle / maschere / occhi / capelli / acquisti 
Il vestito:
- La cravatta... (Honorè De Balzac, da La Silhouette, 1830)
- Il mercato e il suo usato / Alcuni indirizzi utili / Le tinture vegetali
Tempo libero - tempo di alternativo:
- Paghiamo il "nostro" biglietto! / Autoriduzione / Radioattività
- Il Dottor stranamore... (Movimento Subrealista, Nov. 1976)
- Excursus ideologico & indirizzi (libri, dischi, cinema, teatro, musica)
La questione giovanile, l'autoriduzione, l'esproprio (Pasquale Alferj):
- Sommosse, insurrezioni, espropri e saccheggi nella storia dei movimenti...
- Considerazioni intempestive (Marzo 1977)
- La rivoluzione è già attorno a noi (intervista ex militanti di P.O., Gen 1977)
- Bologna: Jacquerie 1977 (Bologna, Febbraio 1977)
- Via Amodeo, Via Meravigli, Via Ciovassino... (Milano, Marzo 1977)
- Riuscirà il sindacato a raggiungere il 1978? (intervista dirigente FLM, 1977)

"Hanno redazionato questo libro:
Pasquale Alferj, Maria Bruschi, Emina Cevro-Vukovic, Rodolfo Demartinis, Roberto Noè, e ancora, Carlo Damario, Giannino Malossi, Marco dell'U.I., e i compagni intervistati".

con estratti da:
Realismo n. 415, Marzo 1977
Quaderni della Fronda n. 2, 1975
documenti riprodotti:
"Cacciati dalla casa (civilmente)" (Casa occupata Via Grazioli 27, Trento)
"Le case sono nostre, prendiamocele!" (da Unione Inquilini n. 1 - 1977)
"Abbiamo dissotterrato l'ascia di guerra" (Circoli Proletari, Milano Nov. 1976)

Copertina: Studio Lapis, Milano.

Con foto e illustrazioni in bianco e nero.
Una pagina con disegni di Matteo Guarnaccia, da "Insekten Sekte".
Formato 20x14 cm.