Visualizzazioni totali

CITTA' CAMPAGNA

Collettivo BCD - CITTA' CAMPAGNA 
Quello che ci sta in mezzo, quelli che ci stanno, quello che ci sta dietro
(BCD - Edizioni Ottaviano - 1 - Febbraio 1978 - 120pp.)


















Città Campagna, del collettivo BCD, si proponeva come strumento di analisi dell'ambiente per gli studenti delle medie; il libro prende in esame le attività di sussistenza e lavoro dell'uomo ed il loro rapporto con gli insediamenti urbani: bisogni, energia, trasporti, materie prime, paesaggio, clima, etc.
Gli autori invitavano ad usare il testo, oltre che per meglio "leggere" l'ambiente circostante, come spunto per ulteriori lavori di gruppo.
A margine del testo, disegni, foto e brani tratti da opere letterarie. 

Sommario:
- Istruzioni per l'uso / Una richiesta
- Cercasi posto per metter su casa - esigenze minime
- Agricoltura
- Insediamenti e gente di campagna
- Commercio
- Industria
- La città
- Guida alla lettura del posto dove vivete

"Questo libro è stato impostato e discusso dal collettivo BCD.
Realizzazione: Peter orban, Silvana Levi ORban, Felice Pesoli".

Testo e immagini in inchiostro verde e rosso.

Formato 29x21,5 cm.

PERCHE NON I FIORI

GRUPPO PER L'ESPRESSIONE DELLA DONNA
PERCHE' NON I FIORI
(La Salamandra - Il Vaso di Pandora 3 - Agosto 1975 - 154pp.)


















Perché Non i Fiori è un libro di fumetti a più mani sui ruoli femminili; i temi affrontati sono: infanzia, lavoro, sessualità, verginità, matrimonio, maternità, bellezza, età, femminismo.
Tra le disegnatrici, Laura Pariani, più recentemente autrice di opere narrative; Nel 1976 Ottaviano pubblicò una sua monografia a fumetti: "La Fata Rovesciata". 

A cura del "Gruppo per l'espressione della donna":
Franca, Ombretta, Laura G., Giulia, Laura Picco (Pariani), Silvana, Carla,
Eliana, Adriana, Luisella, Nuccia, Paola

L'OCCUPAZIONE FU BELLISSIMA

GIGLIOLA RE & GRAZIELLA DEROSSI
L'OCCUPAZIONE FU BELLISSIMA
600 famiglie occupano la Falchera
(Edizioni delle Donne - Maggio 1976 - 200pp.)


















Edizioni delle Donne nasce dall'iniziativa di un gruppo di femministe dei collettivi romani di Via Pomponazzi e della Maddalena; dopo un lungo periodo di gestazione, all'inizio del 1976 pubblica i primi titoli appoggiandosi fino alla fine del '78 alla struttura di produzione e distribuzione alternativa AR&A; termina l'attività nel 1984.
L'Occupazione fu Bellissima di Gigliola Re e Graziella Derossi, entrambe militanti di Lotta Continua a  Torino, raccoglie le testimonianze, sotto forma di intervista, di una ventina di donne (dai 13 ai 39 anni) partecipanti all'occupazione delle case popolari della Falchera, un quartiere periferico torinese, avvenuta nel Settembre 1974.
Le interviste sono un'occasione per parlare di coscienza politica, ruolo delle donne nella famiglia e nella società, educazione, lavoro, sessualità ed altro ancora. 

Sommario:
- Introduzione
Interviste
- Anna, Giovanna, Gilda, Concetta A., Enza, Concetta, Concettina, Silvana,
  Linda, Rosa, Maria, Gina, Maria Luisa e Patrizia, Nadia, Vincenza, Pina,
  Caterina
- Alcune considerazioni

Grafica: Manuela Fraire.

Formato 18x14 cm.

Sul sito Matrimoney si trova una storia delle Edizioni delle Donne.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

LAMBRO/HOBBIT

GIUSEPPE BESSARIONE - LAMBRO/HOBBIT
La cultura giovanile di destra, in Italia e il Europa
(Arcana Editrice - Situazioni 37 - Marzo 1979 - 176pp.)


















Nel 1979 Arcana Editrice dà alle stampe Lambro/Hobbit, un'antologia sulla nuova destra curata da Giuseppe Bessarione (Gianni Emilio Simonetti). Oltre ad alcuni brani che definiscono la cultura di destra (Romualdi ed altri, 1965-73), la scelta dei materiali presenti nel volume si concentra sulla produzione ideologica del neofascismo italiano, in special modo quella del lustro 1974-78, che corrisponde al periodo di emersione dell'area cosiddetta "movimentista", facente capo ad alcune riviste vicine agli ambienti della nuova destra francese ("La Voce della Fogna", "Elementi", "Intervento" etc.), in polemica con la destra più tradizionalista e istituzionale. La nuova destra rautiana in quegli anni dispiegava un fronte che si dotava di mezzi e forme culturali non dissimili da quelli della nuova sinistra: riviste e fogli, radio libere e manifestazioni per i giovani con musica dal vivo come i "campi Hobbit"; difficile individuare dove finissero le coincidenze e dove cominciasse una precisa strategia di infiltrazione culturale: Nel 1977 Marco Tarchi, ad una conferenza nazionale del MSI dichiarava: "Dobbiamo valutare quando sia necessario agire con le nostre strutture tradizionali e quando si debba ricorrere a forme mimetizzate che anche gli altri non disdegnano. E' necessario in alcuni casi non essere etichettati per poter meglio penetrare in certe posizioni che permettono una larga azione politica". Di fatto, i brani antologizzati riflettono i gusti musicali e il lessico dei giovani militanti di destra, che andavano somigliando sempre più a quelli dei loro coetanei di sinistra. Da qui, l'allarmato appello lanciato dall'autore: 

"In Lambro Hobbit sono raccolti alcuni materiali per una riflessione - sulla cui opportunità ed urgenza non è più possibile patteggiare - intorno alle forme e agli sviluppi recenti del fascismo e ai suoi riflessi sulla cultura giovanile. 
(...) 
Così l'obiettivo del libro è di allarmare: IL FASCISMO E' DAPPERTUTTO SOTTO LE SUE FORME RECUPERATE!". 

Sommario:
- Avvertenza: il nostro obiettivo è di allarmare, il fascismo è dappertutto
- Tesi sul fascismo (Giuseppe Bessarione, febbraio 1979)
Per una definizione di cultura di destra e suoi orientamenti 
- Alcune premesse
- Che cosa significa essere di destra (Adriano Romualdi, FUAN, 1965)
- La «nuova cultura» di destra (Adriano Romualdi, Roma, 1973)
- Saggio di definizione della destra (Daniel Cologne, Paris, 1977)
- Oltre il nazionalismo (Adriano Romualdi, da "La Destra", febbraio 1972)
- Verso un'Europa socialista? (Intervento, n. 26, gennaio/aprile 1977)
- La destra vista da destra (da "Diorama Letterario", settembre 1978)
La politica come inveramento della festa e della comunità
- La festa contro la festa (Francis Louth, da "Eléments" 20, Parigi, 1977)
- Tra «festa» e rivoluzione (Marco Tarchi, "Intervento" 30, Roma, 1978)
- «Comunità» e «Società» (Alain de Benoist, "Eléments" 23, Parigi 1977)
- The Tolkien Society (Marco Tarchi, "Intervento" 30, mag.-giu. 1978)
Fascismo, estremismo, nuova destra e strategie di lotta...
- La guerra rivoluzionaria (Giovanni Volpe, da "La Torre" 97, mag. 1978)
- Le posizioni politiche di «Lotta di Popolo» ("Lotta di Popolo" gen. 1970)
- Linee per una lotta rivoluzionaria ("Lotta di Popolo", lug.-ago. 1971)
- Maoismo e tradizione (C. Mutti - Quaderni del Veltro, Bologna 1973)
- Intervista con Giorgio Freda (Catanzaro, estate 1977. Inedita in Italia)
- Radici storiche della violenza di destra (da "Il Popolo", 3 Aprile 1975)
- Italia all'avanguardia (da "Dissenso" n. 8, Roma, giugno 1978)
- Per un «gramscismo di destra» (da "Vu de Droite", Alain de Benoist)
- Strategie nella formazione del consenso ("Dissenso" 10, ottobre 1978)
La questione giovanile e la nuova "alternativa"
- La nuova contestazione (Georges Gondinet, edizione ciclostilata, s.d.)
- La generazione dell'anno IX (Stenio Solinas, da "Intervento" 28, 1977)
- I nostri frammenti (da "Fare Fronte" - bollettino del FdG, Milano 1978)
- Un'inchiesta: costruiamo il nostro identikit ("Dissenso" 5, feb. 1978)
- La destra e la questione giovanile (varie fonti, 1975-1978)
- Onda nera e le radio di destra (G.B.)
- Destra e musica popolare (G.B.)
- Lineamenti orientativi sulla stampa periodica di destra (G.B.)

il libro riporta inoltre frammenti da:
- da "Fare Fronte" - bollettino del FdG - Milano - giugno-luglio 1978
- frammento di intervista a Eugenio Ionesco da "Il Borghese", lug. 1978
- Adriano Romualdi, "La destra e la crisi del nazionalismo", Roma 1973
- "Sarà capitato anche a voi" di Jack M. da "La Voce della Fogna", s.d.
- "I fascisti in camicia rossa" di Giorgio Galli, "La Repubblica", 16-1-1979
- Julius Evola, da "L'arco e la clava", Milano, 1968
- "Premono il grilletto e fanno: "pop", da "L'Espresso" - 29 maggio 1977

Copertina: Studio Lapis, Milano.

Illustrazioni in bianco e nero.

IL CASO BERLINGUER E LA CASA EINAUDI

ANONIMO - IL CASO BERLINGUER E LA CASA EINAUDI
Corrispondenza recente
(Stamperia J.G. Gutemberg - Magonza-Torino - Gennaio 1978 - 24pp.)

















In seguito al clamore suscitato dalla pubblicazione dell'anonimo falso Einaudi Lettere agli Eretici, Giulio Bollati di Saint Pierre (allora condirettore generale della casa editrice torinese), spedisce una lettera a "Tuttolibri", pubblicata nel Novembre 1977 col titolo "Identikit di un falsario", in cui accusa l'anonimo autore di essere un dilettante, conservatore e reazionario.
Ghisleni pubblica una risposta in forma di scarno pamphlet (24 pagine) dal titolo Il Caso Berlinguer e la Casa Einaudi, ancora una volta anonimo, rivendicando l'intento sovversivo delle Lettere e togliendosi la soddisfazione di insultare Bollati:

"Che il direttore della Casa Editrice Einaudi non sappia scrivere, non è certo cosa di cui sia lecito stupirsi, e del resto nessuno glielo domanda. Più singolare è che questo direttore editoriale non sappia nemmeno leggere, al punto che la sua letterina a Tuttolibri ci mostra. Ma nemmeno di questo mi stupisco particolarmente, poiché mi è noto il vecchio adagio: "tale il padrone, tale il servitore".

A fine anno uscirà per MOB Edizioni Cara Adele, Caro Angelo, una parziale ristampa pirata di Lettere agli Eretici. 

Sommario:
- Al Signor Giulio Bollati di Saint Pierre (Novembre 1977)
- Giulio Bollati al direttore di Tuttolibri (lettera a "Tuttolibri" Novembre 1977)

"Impresso nel mese di Gennaio MCMLXXVIII dalla stamperia Johann Gensfleisch Gutemberg di Magonza in diciottomila esemplari di cui XXXV tirati su torchio a mano numerati e firmati dall'autore".

Formato 21,5x11 cm.

Il testo integrale del pamphlet si trova online sul sito Archivio 68-77.

LE STREGHE SIAMO NOI

BARBARA EHRENREICH & DEIRDRE ENGLISH
LE STREGHE SIAMO NOI
(Stampa Alternativa - 1976 - 68pp.)


















Le Streghe Siamo Noi ("Witches, Midwives and Nurses"), bestseller di Barbara Ehrenreich e Deirdre English, è un saggio sulla repressione della donna; le autrici individuavano un percorso che, partendo dalla persecuzione delle streghe nel medioevo, arrivava alla sistema medico moderno, ritenuto uno dei capisaldi dell'oppressione sessista, attraverso il mito della debolezza della donna e la medicalizzazione di riproduzione e parto.
Questa edizione pirata a cura del Collettivo Controinformazione per la Donne di Napoli con Stampa Alternativa - apertamente rivendicata in 4a di copertina - rispondeva alla pubblicazione della traduzione italiana ad opera della La Salamandra, giudicata troppo cara ("3000 lire per 180 pagine scritte larghissime"); inoltre il Collettivo intendeva distribuire l'opera attraverso i canali "alternativi" per permetterne una diffusione più efficace. La Salamandra, detentrice dei diritti italiani, non procedette ad azioni legali, limitandosi a polemizzare contro operazioni di questo genere, dannose per i piccoli editori democratici.

Sommario:
- Prefazione (Luciana Percovich per il Gruppo Femminista...)
Parte prima - Streghe, levatrici e infermiere
- Introduzione
- Stregoneria e medicina nel Medioevo
- Le donne e la nascita della professione medica in America
- Bibligrafia
Parte seconda - Malattie e disordini
- Introduzione
- Le donne e la medicina ala fine dell'Ottocento e all'inizio del Novecento
- La donna "malata" delle classi agiate
- La donna "portatrice" di malattia della classe operaia
- Alcune osservazioni sulla situazione attuale
- Da qui in avanti: riflessioni finali
- Note
- Bibliografia

Al libro è allegato un volantino sulle novità editoriali di Stampa Alternativa con una illustrazione di Stefano Tamburini.

Titolo originale: Witches, Midwives and Nurses (Feminist Press, 1973).

Formato 22,5x16,5 cm.

Nel 1980 Le Streghe Siamo Noi ha avuto una ulteriore ristampa pirata a firma Nuovi Editori (sempre Stampa Alternativa).

L'introduzione si può leggere online su TecaLibri.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

LETTERE DAL "MOVIMENTO"

LETTERE DAL "MOVIMENTO"
Libera selezione delle lettere inviate a "Lotta Continua"
a cura di Sandro Iovinelli, Silverio Novelli, Edoardo Ventimiglia
(Napoleone - L'assalto al cielo 4 - Aprile 1978 - 192pp.)


















Lettere dal "Movimento" raccoglie un centinaio di lettere inviate al quotidiano "Lotta Continua" durante tutto il 1977, scelte per aree tematiche; Partendo dalla constatazione che, dopo lo scioglimento dell'organizzazione nel 1976, il quotidiano di L.C. era diventato di fatto il giornale del "movimento del '77" (al di là delle differenti posizioni), i curatori intendevano rappresentare la problematicità e le domande inespresse del movimento attraverso le lettere. Queste riflettono il rapporto dialettico tra individuo, movimento e società, gli eventi che le hanno ispirate e la loro narrazione.
I temi trattati dalle pagine di questa antologia sono la crisi di "Lotta Continua", il movimento e le sue anime (autonomia, indiani metropolitani), la violenza (stato, istituzioni e gruppi armati), emarginazione, droga, solitudine e angoscia, le lotte delle donne e il loro rapporto con l'uomo.

Il libro, pronto agli inizi di Febbraio 1978, fu bloccato da "Lotta Continua", che sporse querela ritenendolo una mera operazione commerciale. L.C. diede prontamente alle stampe una propria raccolta di lettere: "Care Compagne, Cari Compagni". Sbloccato da una sentenza della Pretura, Lettere dal Movimento fu pubblicato ad Aprile in aperta polemica col quotidiano, accusato di avere messo insieme il libro (350 lettere) senza alcuna scelta né criterio.

Sommario:
- Nota degli autori (Iovinelli, Novelli, Ventimiglia, Roma 3 Aprile 1978)
- Introduzione (Sandro Iovinelli, Silverio Novelli, Gennaio 1978)
- ll comunismo dall'utopia all'ecclesia
- Passione, mortee resurrezione
- Compagnia P 38?
- Nel ventre del mostro
- Solitudine, noia e paranoia periferica
- L'altra metà del cielo

Lettere pubblicate dal 5 Gennaio al 24 Dicembre 1977.

Design: Sergio Malan

Formato 19x12 cm.

BAGNO DI SANGUE

NOAM CHOMSKY & EDWARD S. HERMAN - BAGNO DI SANGUE
Preceduto da "Arcipelago Bloodbath" di Jean Pierre Faye 
(Edizioni Il Formichiere - Contraddizioni 7 - 1975 - 188pp.)


















Bagno di Sangue, scritto dal celebre linguista Noam Chomsky e dall'esperto di economia politica Edward Herman, è una controinchiesta del 1973 sulla gestione della politica estera statunitense, basata sull'esportazione del conflitto armato e sulla disinformazione per rendere digeribile all'opinione pubblica l'aggressione ad altre nazioni, spacciata per "intervento pacificatore"; punto cruciale dell'opera è il Vietnam, ma il libro si occupa anche di altri "interventi" U.S.A. precedenti: Guatemala, Brasile, Grecia etc.
Il libro, che negli Stati Uniti avrebbe dovuto uscire per Warner Modular Publications - una sussidiaria di Warner Bros. - fu da subito osteggiato dalla casa madre; (William Sarnoff, responsabile della Warner Communications, lo definì "indegno di un editore serio"; Bagno di Sangue non fu distribuito negli U.S.A. e solo 500 copie della prima stampa sono sopravvissute.
Il testo introduttivo di Jean Pierre Faye "Arcipelago Bloodbath" fu scritto per l'edizione francese; Faye definì Bagno di Sangue rilevante quanto "Arcipelago Gulag" di Solzenitsyn.

Sommario:
- Nota dell'editore
- Arcipelago Bloodbath (Jean Pierre Faye, Settembre 1974)
- Prefazione all'edizione americana (Richard Falk, Luglio 1973, Hardwick VT)
- Introduzione
- Parte prima - Bagni di sangue benigni e costruttivi
- Parte seconda - Bagni di sangue costruttivi nel Vietnam
- Parte terza - Bagni di sangue nefasti e mitici
- Parte quarta - L'accelerazione dei bagni di sangue nel Vietnam del Sud
- Appendice - Indocina: Quang Ngai (Jane e David Barton, 20 Giugno 1973)
- Documenti - L'affare Colby (J.P. Faye, Noam Chomsky, Laurence Stern)

Titolo originale: Counter-revolutionary violence: Bloodbaths in fact and propaganda
Traduzione: Sergio Mancini
Copertina: Artesintesi, Milano

Formato 22x13 cm.

La trascrizione integrale del testo inglese si trova sul sito Way Back Machine.

SE TI MUOVI TI STATO!

JACOPO FO . SE TI MUOVI TI STATO! 
(Ottaviano - Fumetti e politica 4 - Aprile 1975 - 176pp.)


















Se Ti Muovi Ti Stato! (1975) è il primo libro di Jacopo Fo, a quei tempi collaboratore della rivista dell'autonomia "Rosso"; l'intento della pubblicazione, come illustrato da Giovan Battista Lazagna nella prefazione, era demistificare l'informazione di stato attraverso l'uso del fumetto e la pubblicazione di documenti tratti dai giornali della sinistra rivoluzionaria ("Rosso", "Il Manifesto") ma anche da riviste riformiste ("L'Espresso" e "ABC") su scottanti e  controversi casi giudiziari come il rogo di Primavalle (allora considerato da tutta la sinistra come una montatura fascista), il caso Ognibene, Giovanni Marini, le torture alla banda Baader-Meinhof etc.

Sommario:
- Prefazione (Giovan Battista Lazagna)
- Aversa lager
- Documenti ("ABC" 25-2-1975, "Il Manifesto" 7-1, 26-2 e 28-3-1975)
- Valli...un altro Pinelli?
- Documenti ("La morte di Valli: alcuni interrogativi")
- Marini. Se scampi ai fascisti...ci pensa lo stato
- Documenti ("Sarà innocente ma è ambizoso" da "L'Espresso" 16-2-75)
- Hitler, un dilettante
- Documenti ("Isolamento", Lettere di Ulrike Meinhof e Holger Meins)
- Giustizia tappabuchi. Il caso Ognibene
- Documenti ("L'Espresso" 16-2-75, dichiarazione di Ognibene alla corte)
- Licenza d'uccidere
- Documenti ("Morte casuale", da "Il Manifesto" 11-3 e 14-3-1975)
- Pronto? Chi brucia?
- Documenti ("L'Espresso" 9-3-1975, "Il Manifesto" 6-3, 15-3, 23-3-1975)
- Illegalmente vostri
- Documenti ("Il Manifesto" 3-12-1974, Tommei o della libertà di stampa)
- Criminalizzateli tutti
- Documenti ("Rosso" Dicembre 1974, Febbraio 1975 e Marzo 1975)

Formato 21,5x15,5 cm.

Alcune tavole dal fumetto sul rogo di Primavalle si trovano su quelsi, un blog
di destra.

IL SILENZIO NON REGGE

FERRUCCIO BRUGNARO - Il SILENZIO NON REGGE
(Bertani Editore - Testi/Poesia 17 - Novembre 1978 - 132pp.)


















Terza opera poetica di Ferruccio Brugnaro per i tipi di Bertani, dopo Vogliono Cacciarci Sotto (1975) e Dobbiamo Volere (1976).
La poetica di Brugnaro nasce dalla quotidiana esperienza della fabbrica, tra tensione vitale e scontro quotidiano con l'inumanità della lavoro alienato.

"...Un fiore giallo, meraviglioso
è cresciuto sotto una tubazione
 che scarica vapori
veleni tremendi...".
(da "Stravolto, febbricitante").

Sommario:
- Prefazione e testimonianze (Gianni Moriani, Portomarghera, Agosto 1978)
- Altro amore
- La vita è solo nostra
- Il silenzio non regge
- Dentro questo tempo

Copertina: Eugenio Chicano.

Formato 19,5x12 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

LA BRUCA

LARA FOLETTI & ALEARDA TRENTINI - LA BRUCA
Sillabario della sotterraneità
(Myrine Editrice - Marzo 1979 - 144pp.)


















Sillabario femminista - dalla a di ambizione alla z di zoccolo ("p38 del nuovo femmimismo"), dedicato alla comunicazione sotterranea del movimento femminista, "...Una forza indistruttibile e vincente perché tramandata attraverso canali sconosciuti e ignorati: la chiacchiera, il racconto, la solidarietà, il gesto di rivolta, l'identità (...) una forza fatta di niente, di intrecci di fili, di lane, di bottoncini dorati, piccoli flash, sillabe, informazioni, carezze, doni, cibi, piccoli gruppi, pagine scritte, piccole solitudini, conoscenze, tenerezze e passioni".
Il repertorio delle citazioni spazia dai classici (Saffo, Virginia Woolf) alle autrici del movimento femminista (Carla Lonzi, Germaine Greer, Luce Irigaray e tante altre più o meno note).

Sommario:
- introduzione
- sillabario
- bibliografia / uomini citati

Fuori testo 16 stampe a colori di Erté.
Foto e disegni in bianco e nero.

"Myrine Editrice periodico quadrimestrale - n. 0 in attesa di autorizzazione del Trib. di Roma - Dir. resp. Liliana Madeo". 

Formato 21x15 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

EROI E CANAGLIE NELLA MUSICA POP

AA. VV. - EROI E CANAGLIE NELLA MUSICA POP
Patti Smith, Lou Reed, David Bowie, Iggy Pop, Johnny Rotten...
(Arcana Editrice - Situazioni 36 - Marzo 1979 - 176pp.)


















Eroi e Canaglie nella Musica Pop è una raccolta di saggi e documenti su fatti e misfatti di Patti Smith, Lou Reed, Iggy Pop, Sex Pistols e David Bowie, ultimi eroi del rock - "vivi, stars ancora imperfette" - a cavallo tra rivolta punk e lustrini dell'industria discografica. Le loro avventure artistiche sono illustrate e analizzate attraverso biografie, testi, interviste e discografie. Conclude il libro una appendice, curata dalla punkzine milanese "Pogo" (già "Dudu"), sui morti del rock - "stars perfette" - dal 1970 al 1979.

Sommario:
- Patti Smith (a cura di Nicolas Ravel)
- Lou Reed (a cura di Walter Binaghi)
- Iggy Pop (a cura di Nicolas Ravel)
- Johnny Rotten & The Sex Pistols (a cura di Sandro del Campo)
- David Bowie / Super intervista (a cura di Rosso Veleno)
- Appendice: Eroi e canaglie (a cura di "Pogo")

Con immagini in b/n.
Copertina Studio Lapis, Milano. 

Formato 20x14 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

RAPPORTO SULLA VIOLENZA FASCISTA

RAPPORTO SULLA VIOLENZA FASCISTA IN LOMBARDIA
Edizione reprint a cura di Luigi V.  Majocchi
(Cooperativa Scrittori - Archivio italiano 2 - Febbraio 1975 - 896pp.)


















Dopo la Relazione della Commissione parlamentare sulla Mafia, Cooperativa Scrittori rende disponibile al grande pubblico un altro testo altrimenti destinato a rimanere sepolto negli archivi di stato. "Rapporto sulla Violenza Fascista in Lombardia" nasceva su iniziativa della Regione; dopo la consueta pubblicazione d'ufficio, Cooperativa Scrittori si mostrava l'unico editore disposto alla pubblicazione degli atti.
Oltre alla cronologia 1969-1974 degli atti di violenza fascista, il volume fornisce una notevole quantità di documenti della destra (M.S.I., monarchici, neonazisti ecc.), riprodotti in forma anastatica, che bene testimoniano il clima di estrema tensione e di continuo attacco alle istituzioni democratiche che viveva il paese in quegli anni.

Sommario:
- Introduzioni (Lelio Basso, Nicola Tranfaglia, Luigi Majocchi, Carlo Rossella)
- Prefazione (Piero Bassetti)
- Parte 1a. Rapporto preliminare sulla violenza fascista in Lombardia
- Parte 2a. Rapporto sulla violenza fascista in Lombardia

Testo integrale della relazione della Commissione di inchiesta nominata dalla Giunta della Regione Lombardia e presieduta dall'Assessore Sandro Fontana.

Grafica: Giuseppe Trevisani e Albert Steiner.

KEROUAC GRAFFITI

ALESSANDRO GEBBIA & SERGIO DUICHIN - KEROUAC GRAFFITI 
(Arcana Editrice - Situazioni 35 - Novembre 1978 - 176pp.)


















A quasi dieci anni dalla scomparsa di Jack Kerouac, Alessandro Gebbia e Sergio Duichin rendono omaggio al suo mito con una raccolta di saggi e ricordi di amici e compagni di strada. Kerouac Graffiti si oppone all'uso "recuperato" del "padre dei beat" da parte di certa sinistra, che molti anni prima lo aveva tacciato di essere il cantore della fuga e del disimpegno, e tenta di ricomporre il complesso mosaico del Jack Kerouac uomo e scrittore attraverso le voci di chi - come Allen Ginsberg, David Amram ed altri - lo ha conosciuto e amato.
Il libro contiene una bibliografia delle edizioni americane ed italiane ed una griglia identificativa dei personaggi protagonisti delle opere di Kerouac.

Sommario:
- Se prima eravamo in pochi... (Sergio Duichin e Alessandro Gebbia)
- A la recherche du Kerouac perdu (Alessandro Gebbia)
- Italian Kerouac graffiti (Sergio Duichin)
- Bibliografia
- Chiave all'identità dei personaggi
- La nuova coscienza (intervista di Yves Le Pellec con Allen Ginsberg)
- Lettera di John Clellon Holmes (Jack Kerouac) 
- Jack Kerouac (William Burroughs)
- L'eredità di Kerouac (Seymour Krim)
- In memoria di Jack Kerouac (David Amram)
- Da Kerouac West Coast: un pilota bohémien... (John Montgomery)
- Un viaggio con Jack da San Francisco a New York (Albert Saijo)
- Jack Kerouac ha abbandonato la strada per sempre (Carl Adkins)
- Jack Kerouac: beat perfino a Northport (Mike McGrady)

Con immagini in b/n.
Copertina Studio Lapis, Milano. 

Formato 20x14 cm.

Arcana ne ha pubblicato una nuova edizione nel 1997.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

LA VALIGIA DELLE INDIE

LA VALIGIA DELLE INDIE
a cura di PIERO VERNI e GIORGIO CERQUETTI
(La Salamandra - I Campi Magnetici - Settembre 1976 - 108pp.)


















La Valigia delle Indie è una raccolta di lettere e testimonianze di viaggiatori italiani sull'India, curata per La Salamandra dagli studiosi di culture orientali Piero Verni e Giorgio Cerquetti.
Il libro deve il titolo ad un leggendario treno che, tra fine '800 ed inizi del '900, trasportava persone e merci da Londra a Bombay attraversando l'Italia e proseguendo da Brindisi in nave.
Nato con l'intento di presentare l'incanto di chi scopriva il continente indiano negli anni della rivoluzione psichedelica e volendo evitare l'approccio sociologico, La Valigia delle Indie è un bel documento con voci di prima mano sul viaggio interiore di una generazione che metteva tutto in discussione e faceva esperienza di un modo diverso di vivere.

Lettere e testimonianze di: Lorenzo (da Pianeta Fresco), Renzo (da Pianeta Fresco), Shanti, Franco, Patrizia, Luisa, Valeria, Roberto, Janika (Silvano), Luca, Marco Amante (intervista).
"Un ringraziamento speciale a Franco Cuccuru, Raffaele Biagi, Italo Bertolasi, Pino Tamagni e Valery Rigby per il materiale fotografico che ci hanno messo a disposizione e a Sergio, Patrizia e Guido (*) che ci hanno così tanto aiutato per la parte grafica".


Copertina: Rodrigo De Castro.

Foto e disegni in bianco e nero.

Formato 20x20 cm.

PIRLIMPINO PATATRAM

ENZO FRANCHINI - PIRLIMPINO PATATRAM
(Edizioni La Scimmia Verde - Ottobre 1977 - 12pp.)


















Divertente e surreale favola breve di Enzo Franchini per i tipi della Scimmia Verde. La pubblicazione non riporta alcun credit per i disegni che appaiono su fronte e retro della copertina.

Formato 21x15 cm.

Questo titolo non compare nel catalogo del sistema bibliotecario Opac.

ROLLING STONES

LILLO GULLO - ANGELO LEONARDI - MAX LONGO
"ROLLING STONES"
(Ottaviano - Musicomix 2 - Febbraio 1979 - 96pp.)


















Vita ed opere dei Rolling Stones a fumetti, con testi e sceneggiatura di Lillo Gullo e Angelo Leonardi e disegni di Max Longo.
Completano il volume una serie di testi: una breve biografia, un contributo che indaga sul versante "satanico" del gruppo, Marco Larghi racconta l'impatto degli Stones sui primi fans italiani, estratti da interviste (1964-1973) ed una discografia dei 33 giri inglesi.
Secondo ed ultimo titolo per Musicomix, le successive uscite biografiche a fumetti saranno di grande formato e vedranno la collana ribatezzata Spot.

Un breve brano dal contributo di Marco Larghi è citato nel bootleg "Street Fighting Men in Milan" (Claudine Records, primi anni '80).

Sommario:
- Dietro le nuvolette
- Rolling Stones (fumetto)
- Portare la chitarra nel cuore del sstema
- Magia nera e suo successivo smascheramento (Sergio Tiroli)
- Intervista di un critico musicale a sè stesso... (Marco Larghi)
- Rolling Stones day by day
- Discografia ragionata

Foto in bianco e nero.

Formato 21x15 cm.

TAIPI

MATTEO GUARNACCIA - TAIPI
(Ottaviano - Grandi fumetti Ottaviano 2 - Settembre 1978 - 76pp.)


















Taipi, prima opera monografica di Matteo Guarnaccia, è una trasposizione a fumetti del classico di Herman Melville; da sempre interessato alle culture primitive, Guarnaccia ritrae con dovizia costumi e tatuaggi indigeni e, a margine della narrazione, repertori di fauna, frutta, imbarcazioni, strumenti ed armi.

La scheda iniziale riporta una breve bibliografia in cui compare il libretto curato da Erich Scheurmann Papalagi, all'epoca ancora poco conosciuto in italia e all'estero; diventerà successivamente un best seller nella collana Millelire di Stampa Alternativa.
Guarnaccia ne curerà la 1a edizione Stampa Alternativa in occasione della 2a rassegna Le Culture dellla Visione, evento dedicato agli stati modificati di coscienza (Teatro Out Off, 1990).

Sommario:
- Scheda
- Premessa
- Taipi

Lettering: Patrizia Lugo
Grafica: Claudio Uracchi

Formato 29,5x21,5 cm.

LE AVVENTURE DI HUCKLEBERRY FINN

LORENZO MATTOTTI - LE AVVENTURE DI HUCKLEBERRY FINN
(Ottaviano - Grandi fumetti Ottaviano 1 - Settembre 1978 - 76pp.)

















Adattamento a fumetti di Huckleberry Finn di Mark Twain su sceneggiatura di Antonio Tettamanti. Questo libro è la seconda opera di Lorenzo Mattotti, la versione italiana originale è in bianco e nero. Nel 2011 Gallimard ne ha pubblicato una versione francese, colorata per l'occasione; l'anno scorso Orecchio Acerbo e Coconino lo hanno ripubblicato per il mercato italiano.

Sommario:
- Scheda
- Premessa
- Le avventure di Huckleberry Finn

Sceneggiatura: Antonio Tettamanti
Lettering: Patrizia Lugo
Grafica: Claudio Uracchi

Formato 29,5x21,5 cm.

Il blog di Lorenzo Mattotti ospita alcune tavole e ricordi dell'autore.

ALICE BRUM BRUM

LORENZO MATTOTTI & FABRIZIO OSTANI - ALICE BRUM BRUM
Nella riserva metropolitana
(Edizioni Ottaviano - L'altro segno - Giugno 1977 - 96pp.)






















Opera prima di Lorenzo Mattotti e Fabrizio Ostani (alias Jerry Kramsky), Alice Brum Brum fu realizzata tra il 1974 e il 1977. Durante quel periodo Mattotti aveva pubblicato, tra l'atro, sulle riviste "King Kong" e "Re Nudo" e realizzato alcune copertine per Ottaviano; l'editore aveva accettato di pubblicare Alice, a condizione che Mattotti realizzasse anche una versione a fumetti di un classico della letteratura. Verrà scelto Huckleberry Finn di Mark Twain, realizzato assieme ad Antonio Tettamanti e pubblicato nel 1978. La narrazione di Alice Brum Brum è giocata su un continuo scambio tra la dimensione reale e quotidiana, vissuta dai protagonisti Lucio e Sergio (sorta di alter ego degli autori), che vivono tra avventura, desiderio di fuga e alienazione metropolitana, e quella fantastica, rappresentata da Alice ed Astralo, ingenui e ottimisti, specchio di una realtà grottesca, popolata da personaggi mostruosi (il titolo proposto dall'editore era "La realtà è strabica").

Formato 24x17 cm.

IL CASO MARINI

IL CASO MARINI - Fuori Marini, Dentro i Fascisti
a cura di Soccorso Rosso Militante
(Bertani - Quaderni di intervento militante 1 - Febbraio 1974 - 112pp.)


















Dossier sul caso giudiziario di Giovanni Marini, detenuto dal Luglio 1972 per l'uccisione di Carlo Falvella, militante del Fuan. Il libro esce in occasione dell'inizio del processo che lo vedrà condannato a dodici anni (in seguito ridotti a nove in appello).
Il libro è costituito da una prima parte di controinformazione a cura del Soccorso Rosso (protagonista di una lunga campagna sull'innocenza di Marini iniziata nel 1972), ed una seconda parte composta da testimonianze di intellettuali, giornalisti e militanti; gli interventi esprimono differenti posizioni politiche ma sono accomunati da una ferma opposizione a tutte le forme di fascismo.

Sommario:
- Presentazione (Franca Rame, Lanfranco Binni, Giorgio Bertani, S.R.M.)
- Il caso Marini (a c.d. Lanfranco Binni del "Collettivo Teatrale la Comune")
- Lettera aperta di Franca Rame al Presidente della Repubblica
- Altre lettere e poesie di Giovanni Marini
- Testimonianze e interventi militanti*

* Interventi di: Pio Baldelli, Lanfranco Binni, Marco Boato, Sandro Canestrini, Dario Fo, Giovan Battista Lazagna, Sebastian Matta, Franca Rame, Giulio Savelli, Giuliano Spazzali, Pietro Valpreda.

INCHIESTA SUL FENOMENO DELLA MAFIA

TESTO INTEGRALE DELLA RELAZIONE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA SUL FENOMENO DELLA MAFIA 
Edizione reprint a cura di Alfonso Madeo
(Cooperativa Scrittori - Archivio italiano 1 - Maggio 1973 - 3024pp.)


















La Cooperativa Scrittori iniziò la propria attività nel 1973 con la coraggiosa ripubblicazione in tre corposi volumi degli atti della Commissione parlamentare antimafia, presieduta dal 1968 al 1972 da Francesco Cattanei. L'intento dell'editore era quello di "dissequestrare" i documenti (pubblicati tra il 1970 e il 1972), stampati "in numero così limitato da non essere nemmeno sufficienti per i soli deputati e senatori, nè si trovano in alcuna biblioteca al di fuori del Parlamento". Per assicurare la maggiore diffusione, Cooperativa Scrittori scelse di distribuire la Relazione anche nei supermercati della catena Coop.

Con le testimonianze degli onorevoli Francesco Cattanei, Libero della Briotta, Pio La Torre.

Redazione: Bruno Gambarotta.
Grafica: Giuseppe Trevisani.

"QUESTO E' IL COLTELLO"

"QUESTO E' IL COLTELLO" - Il processo Marini a Vallo della Lucania
Coordinamento Nazionale Comitati Anarchici per Giovanni Marini
(Editrice Calusca Libreria - Marzo 1975 - 124pp.)


















"Questo è il Coltello" è la ricostruzione del processo all'anarchico salernitano Giovanni Marini (1942-2001) per l'omicidio del militante del Fuan Carlo Falvella, avvenuto nel Luglio 1972 a Salerno. Il processo di primo grado portò ad una condanna a dodici anni per omicidio preterintezionale, ridotti a nove in appello; Marini scontò sette anni in carcere (in quel periodo collaborò alla rivista "Carcere Informazione") e fu successivamente sottoposto a confino e libertà vigilata; inoltre, tra il 1975 e il 1999, pubblicò diverse apprezzate opere di poesia e prosa.
Il Coordinamento dei Comitati anarchici, che come Soccorso Rosso sposava la teoria innocentista, curò questo volume di documentazione reccogliendo gli articoli dei quotidiani, le arringhe degli avvocati difensori e la sentenza.

Sommario:
- Breve storia del caso Marini
- Introduzione
- Cronaca del processo*
- Le Arringe della difesa
Avv. Giuliano Spazzali
Avv. Francesco Piscopo
Avv. Marcello Torre
Prof. Gaetano Pecorella
Sen. Umberto Terracini
- La Sentenza
- Il ricorso del Procuratore Generale
- I motivi di appello della difesa

* Cronache da: Paese Sera (Maggio-Luglio 1974), La Stampa (Giugno-Luglio 1974), Il Giorno, Corriere della Sera, Lotta Continua, L'Unità, Il Mattino, Il Manifesto, Il Secolo d'Italia (Luglio 1974).

Copertina: Guido Crepax.
Impaginazione: Giordano Barbieri.

DOSSIER EROINA

DOSSIER EROINA
Collettivi Comunisti Autonomi / Lotta e Informazione Contro l'Eroina
(Lotta e Informazione Contro l'Eroina - 1978 - 112pp.)


















Dossier Eroina è un libro bianco pubblicato nel 1978 in occasione delle iniziative di lotta della nuova sinistra contro la diffusione e lo spaccio delle droghe pesanti. Alla raccolta delle informazioni per il libro, ad opera di molti militanti dell'autonomia e dei centri sociali, parteciparono Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci (Fausto e Jaio), due giovani frequentatori del centro sociale Leoncavallo di Milano, uccisi il 18 Marzo 1978 a Milano.
La controinchiesta, preceduta da una introduzione, è un elenco alfabetico di nomi ed indirizzi di spacciatori e trafficanti di eroina, integrati da note biografico-giudiziarie.

Sommario:
- L'eroina è vicina
- Che cos'è l'eroina
- Come arriva in Italia
- Come combattere l'eroina
- Nomi e indirizzi
- foto in bianco e nero

Edizione: supplemento a Linea di Condotta.

Formato 21x15 cm.

Allegata al libro, una mappa dei punti di spaccio a Milano.
Il testo introduttivo si può leggere sul sito faustoeiaio.org.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

GATO BARBIERI

ANGELO LEONARDI - LILLO GULLO - FABIO VISINTIN - 
"GATO BARBIERI"
(Ottaviano - Musicomix 1 - Gennaio 1979 - 96pp.)


















Biografia di Gato Barbieri a fumetti, scritta e sceneggiata da Lillo Gullo e Angelo Leonardi, con disegni di Fabio Visintin.
Negli anni '70 il sassofonista argentino, autore di una personale sintesi tra jazz e musica sudamericana e artista simbolo dell'impegno culturale e politico, era particolarmente popolare nel nostro paese.
In appendice, le preziose testimonianze dell'amico Umberto Santucci e di Giorgio Gaslini (che volle Barbieri con sé in "Nuovi Sentimenti" nel 1966), ed una discografia.
Con questo libro Ottaviano inaugura la collana Musicomix, dalla breve vita; l'anno successivo un'altra serie di fumetti a tema musicale, intitolata Spot, pubblicherà i due titoli programmati da Musicomix nel '79: le biografie di Bob Dylan (Guarnaccia) e Charlie Parker (Cassaro).

Sommario:
- Dietro le nuvolette
- Gato Barbieri
- Nella culla della black music un jazz coniugato con il tango
- Tra Ernesto "Che" Guevara e le vacanze dell'americano (Giorgio Gaslini)
- Si alzò un omino silenzioso e il sassofono parlò per lui (Umberto Santucci)
- Discografia ragionata

Foto in bianco e nero.

Formato 21x15 cm.

PARLARE CON DACIA MARIANI

ILEANA MONTINI - PARLARE CON DACIA MARAINI 
(Bertani Editore - Per un movimento politico di liberazione della donna 1 -
Nov. 1977 - 192pp.)


















Libro-intervista a Dacia Maraini sulla condizione della donna; Parlare con Dacia Maraini ebbe una genesi lunga e piuttosto travagliata: dal primo incontro tra Ileana Montini e la Maraini, avvenuto all'inizio dell'estate del 1976, all'uscita del libro trascorse quasi un anno e mezzo. Questo periodo vide un vivace (e a momenti teso) scambio epistolare tra l'autrice e l'editore - determinati a pubblicare una fedele trascrizione dell'intervista - e l'intervistata, che invece non si riconosceva nelle dichiarazioni registrate e avrebbe voluto rivedere il testo apportando modifiche ed aggiungendo puntualizzazioni; Dacia Maraini si dichiarava in disaccordo anche rispetto alla pubblicazione delle lettere e alla scelta dell'immagine di copertina.
Alla fine l'intervista venne pubblicata con delle minime correzioni, accompagnata dalle lettere e da una appendice con interventi su donne e movimento dal "Manifesto", in occasione del "seminario del Pdup per il comunismo" (Rimini 1976).

La collana si proponeva di pubblicare altri titoli sulla condizione femminile ma non vi furono ulteriori uscite.

Sommario:
- Nota editoriale
- Pre-introduzione
- Introduzione
- Cara Dacia (lettere di Giorgio Bertani, Dacia Maraini e Ileana Montini)
- Lettera aperta di Franca Morigi
- Intervento di Lidia Menapace
Parlare con Dacia Maraini:
- Prefazione
- Ileana e Dacia
Appendici:
I. Lettere "ecologiche"
II. Molte compagne femministe se ne sono andate: dibattito *

* Con interventi di Ileana Montini, Rossana Rossanda, Ida Farè, Coordinamento femminista fiorentino del PDUP, Giuliana Ferrieri e Claudia Petrucci dal "Manifesto" (dal 12 Aprile al 6 Maggio 1977).

Formato 19,5x12 cm.

Elenco OPAC delle biblioteche con questo libro.

CARA ADELE, CARO ANGELO

CARA ADELE, CARO ANGELO
Lettere apocrife di Enrico Berlinguer
(MOB - Ottobre 1978 - 36pp.)

















Tardiva ristampa pirata di parte del falso epistolario Lettere agli Eretici. L'opera di Pierfranco Ghisleni, a firma Enrico Berlinguer, fu un caso editoriale nel 1977. Questa versione è ridotta alle sole lettere ad Adele Faccio ed Angelo Pezzana.

Sommario:
- introduzione
- Lettera III: L'autore spiega perchè il femminismo devessere positivo...
- Lettera IV: In cui lo scrivente divaga circa la beltà dei corpi...

MOB Edizioni - Via Partigiani, 138 Verbania
"Stampato dalla tipolitografia Gutenberg di Verbania Possaccio (No) nell'Ottobre 1978".

Formato 23,5x15,5 cm.

LA "FAMIGLIA" DI CHARLES MANSON

ED SANDERS - LA "FAMIGLIA" DI CHARLES MANSON
Gli Assassini di Sharon Tate
(Feltrinelli - Attualità - Luglio 1972 - 464pp.)


















La "Famiglia" di Charles Manson, una dettagliatissima inchiesta sulla tumultuosa vita di uno dei più temuti ed odiati criminali americani e della sua accolita, è il risultato di un anno e mezzo di indagini che Ed Sanders svolse dal gennaio 1970. L'autore (poeta, editore e membro del dissacrante gruppo di folk rock psichedelico The Fugs), visitò i luoghi abitati dalla comunità, raccolse centinaia di testimonianze (ex membri della "Family" e persone che incrociarono Manson), si avvalse dell'aiuto di un investigatore privato e seguì tutte le udienze del processo.

Il libro segue Manson dai primi reati in gioventù fino alla prigione a vita per le stragi Tate-La Bianca; in mezzo gli anni della libertà in California (Los Angeles, Berkeley, San Francisco), un periodo relativamente breve (dal Marzo '67 all'Agosto '69) in cui entra in contatto con la controcultura e il mondo hippie e mette a frutto le tecniche di condizionamento imparate in carcere sui membri della comunità che gli ruota attorno. In soli due anni e mezzo Manson e il suo gruppo compiono un numero impressionante di reati, piccoli e grandi, fino al tragico epilogo dell'estate '69, quando alcuni di loro vengono arrestati per furto d'auto e solo successivamente collegati agli efferati delitti dell'Agosto 1969.

Il racconto di Sanders è anche un impietoso ritratto delle ambigue comunità religiose che vivevano ai margini della controcultura (come la Loggia Solare dell'Ordo Templi Orientis e The Process) e di una California degradata, molto lontana dagli splendori della Summer of Love. 

Sommario:
- Introduzione
- Parte prima: Dal principio alla metà del 1969
- Parte seconda: Le stragi
- Parte terza: La cattura di Manson

Titolo originale: The Family. The Story of Charles Manson's Dune Buggy Attack Battalion (E.P. Dutton and Co., 1971).
Traduzione dall'inglese: Raffaele Petrillo.

Formato 20,5x12,5 cm.

VOGLIONO CACCIARCI SOTTO

FERRUCCIO BRUGNARO - VOGLIONO CACCIARCI SOTTO
Un operaio e la sua poesia - con una nota di Andrea Zanzotto
(Bertani Editore - Testi/Poesia 11 - Marzo 1975 - 128pp.)


















Primo volume del poeta Ferruccio Brugnaro, ai tempi operaio a Porto Marghera e in anni più recenti animatore della rivista "Abiti Lavoro". 
Dopo numerose pubblicazioni ciclostilate, Vogliono Cacciarci Sotto raccoglie poesie scritte tra il 1963 e il 1975.
Il libro è stato anche tradotto in francese da Editinter col titolo "Ils Veulent Nous Enterrer!".

Dieci poesie del capitolo "Quotidianamente" erano già apparsi su un ciclostilato dallo stesso titolo (Porto Marghera 1973) e su L'Erba Voglio 13/14 (1973-74).

"La mia poesia nasce di fronte all’insulto, all’umiliazione e all’emarginazione. La parola vuole farsi azione e non è mai separata dalla quotidianità"  
(da una intervista sul sito Pinographic).

Sommario:
- Nota introduttiva
- Dei miei compagni, di me
- Mattine di sciopero
- Dalla fabbrica
- Nell'angoscia del mio pugno
- Quotidianamente
- Nota di Andrea Zanzotto

In copertina: linoleografia di Eugenio Chicano.

Formato 19,5x12 cm.